Vito Introna presenta il suo intrigante giallo “Non svegliate don Eupremio”

di Cristina Scorcia
Vito Introna e Cristina Scorcia

Vito Introna è nato nel 1970 a Bari ma vive e lavora a Laterza come consulente legale. Ha all’attivo numerose pubblicazioni : i thriller “L’alienato”, “Distruggete Israele “L’alba dei reietti” ; il chick lit “Velluto nero” e il mainstream “Smalto rosso fuoco”.

Nel corso del 2021 dovrebbero uscire i gialli “Sulle tracce dei Lestrigoni” e “L’inganno” . Ha vinto vari premi letterari ed è presente in numerose antologie. Ha curato oltre venti antologie di fantascienza.
Da ultimi, il giallo “Non svegliate don Eupremio” Bertoni edizioni e “Oblio” con Francesca Panzacchi.
 La storia è ambientata in un paesino della Puglia, Fasano, e nel territorio circostante, vigilato e sotto l’egida di un Don Eupremio, boss in pensione della SCU, pluriomicida agli arresti domiciliari, confinato nelle terre salentine.
Niente e nessuno sfugge al suo controllo tranne i rapimenti e le uccisioni nel corso degli anni di un numero indefinito di ragazzine.
Tutti a caccia dunque del pedofilo incallito e recidivo: poliziotti, carabinieri e i parenti mafiosi del vecchio boss.
Tanti i sospettati compresi tre giovani bizzarri laureati in legge che per una serie di motivi professionali si trovano in pausa dal lavoro, in vacanza, proprio nelle zone incriminate.
Personaggi ben caratterizzati, trama intrigante, finale a sorpresa sono gli ingredienti giusti per un romanzo di successo. Il nostro autore barese li ha usati tutti e tre per condire il suo avvincente giallo.
04 dicembre 2020

Lascia un commento