Festa della MAMMA ma non solo. Riflessione sul trash: Mediaset è il numero uno ma anche mamma Rai non scherza

Gué Ventura Lamborghini

di Veronica Greco

Sì è la festa della mamma oggi e siete tutti concentrati a rivolgere un pensiero alle mamme ma questa è consuetudine, non è vero forse?
Io non vado mai al passo delle giornate e delle celebrazioni, rivolgo i miei pensieri spesso anche ad altro, a ciò che possiamo vedere.
Da un anno a questa parte i programmi di Mediaset si sono lanciati verso il mondo trash o almeno sono peggiorati (vedi Ciao Darwin), non lasciando spazio alla genuinità e a quanto ho visto a contrasto, si preferisce la Rai.
Bene, alla Rai si sono trasformati.  Prendiamo ad esempio The Voice su Rai Due con l’avvento della signorina Elettra Lamborghini che rappresenta, il trash assoluto: non è capace di prendere un dizionario per potersi esprimere, ha aumentato gli ascolti con Gué che ad ogni critica sui social risponde spesso “io mi fotto tua madre” . Poi, vogliamo parlare di Simona Ventura che io non la reputo neanche una buona conduttrice? Sempre a mio parere.
Se si fa caso, si  nota che i concorrenti sono oggettivamente di bella presenza e non ne trovi uno oggettivamente “brutto”. E’ vero che la bellezza sia relativa ma non prendiamoci in giro perché questa qualità  si evince proprio in The Voice.
Ora mi chiedo: se una persona ha talento ma non ha bellezza secondo i canoni imposti dai media, che cosa dovrebbe fare? E se  volesse andare lì per dimostrare il proprio talento? 

Allora questi non sono programmi basati sui talenti ma sulla programmazione di prototipi di umanoidi belli, fighi e che sappiano cantare (quest’ultima qualità non è poi così importante visto che molti utilizzano Auto-Tune).
Che non mi si venga a dire che sono bigotta eh? Resta il fatto che Elettra non è una persona adatta per poter giudicare ragazzi volenterosi e talentuosi. Elettra non è per me una cantante, potrebbe fare la ballerina ma per il resto…”che Dio ci aiuti!”.

Lascia un commento