Il Castel del Monte in un racconto di Alfredo De Giovani: “OTTO” . Una storia avvolgente che vede protagonisti 4 ragazzi universitari

OTTO

 

di Cristina Scorcia

Il barlettano Alfredo De Giovanni, autore di “Otto, l’abisso di Castel del Monte” è un geologo, speleologo, scrittore e musicista.

Alfredo De Giovanni

Il suo romanzo, pubblicato per la prima volta nel 2010 e giunto alla sua terza edizione, abbraccia diversi generi letterali dal thriller all’avventura, rimanendo sempre in bilico tra reale ed immaginario, scienza e mito, scienza e religione Il lettore si troverà invischiato in un gioco pericoloso che, tra antichi codici rinascimentali, sedute di ipnosi, assassini cruenti, dossier segreti, antichi manoscritti, segreti militari, inseguimenti degni di un road movie, lo porterà da Bari a Parigi passando da Chartres, Roma e Barletta alla ricerca di una preziosa pergamena.
Che cosa si nasconde nel sottosuolo di Castel del Monte, la residenza di caccia di Federico II di Svevia, che sorge da 8 secoli, su una collina alle porte di Andria? Sono caparbiamente intenzionati a scoprirlo 4 giovani universitari la notte del 17 giugno 1994, quando tutto il mondo è incollato davanti alla tv per seguire la partita dei mondiali Italia- Brasile, quella memorabile in cui Baggio sbagliò il rigore.

18 agosto 2020

Lascia un commento