All’Università Aldo Moro il convegno “L’Unione europea tra memoria e futuro”

L’Unione europea tra memoria e futuro 
Bari, 13 novembre 2019
 
La risoluzione del Parlamento europeo approvata a grande maggioranza il 19 settembre scorso, sull’«importanza della memoria europea per il futuro dell’Europa», è un atto politico e culturale che si fonda su una, per certi versi discutibile, ricostruzione della storia. Adottando questa risoluzione, il Parlamento ha comunque voluto interpretare il suo ruolo di agente politico intervenendo nell’arena della memoria collettiva con la condanna delle più efferate manifestazioni dei totalitarismi. Al tempo stesso ha inteso ribadire l’impianto di valori su cui si fonda il progetto europeo e su cui si intende costruire il suo futuro, considerando questa risoluzione uno strumento di integrazione del popolo europeo.
Ma quale è il futuro che attende l’Europa? Fra Brexit, flussi migratori incontrollati, crisi internazionali, bassa crescita economica, vuoti di governance l’Unione europea sarà in grado di trovare le soluzioni idonee per rispondere alle attese dei propri cittadini e dare contorni più precisi alla propria identità?
Dopo i saluti del prof. Giuseppe Moro – Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, sono previsti gli interventi di:
Giandonato Caggiano – Professore di Diritto dell’Unione europea Università di Roma Tre e Segretario generale AISDUE
Marina Castellaneta – Professoressa di Diritto internazionale Università di Bari Aldo Moro
Pier Virgilio Dastoli – Presidente Movimento europeo Italia
Valeria Di Comite – Professoressa di Diritto dell’Unione europea Università di Bari Aldo Moro
Alberto Maritati – Magistrato
Ugo Villani – Professore Emerito Università di Bari Aldo Moro.
Modera Ennio Triggiani – Professore Emerito dell’Università di Bari Aldo Moro e Presidente regionale MFE.
Agli studenti dei CdS di I e II livello del Dipartimento di Scienze politiche che parteciperanno alla Tavola rotonda sarà riconosciuta la frazione di CFU prevista dai Regolamenti didattici.
 
 
 
 

Lascia un commento