BARI-Quinta Edizione di “Aspettando San Nicola”

Mercoledì 5 dicembre, Sagrato della Basilica di San Nicola, Bari

Una candela, un desiderio e un bicchiere di cioccolata calda. A Bari, come in moltissimi altri angoli del Mondo, la festa di San Nicola è dei bambini e delle bambine. È a loro che la Fondazione Myrabilia dedica la veglia animata “Aspettando San Nicola” che, giunta alla sua quinta edizione, si svolgerà mercoledì 5 dicembre dalle 17 alle 20 sul sagrato della Basilica intitolata al Santo Patrono della città.

Un’iniziativa nata per diventare tradizione ricorrente e per connettere virtualmente i piccoli baresi a tutti i bambini che in Belgio, Francia, Inghilterra, Olanda, Stati Uniti e in tante altre nazioni del Mondo, il 6 dicembre festeggiano l’arrivo di San Nicola. Una vera e propria festa, dunque, pensata per regalare ai più piccoli un momento di condivisione reale, in cui l’attesa si fa emozione e creatività: portando con sé una candelina, i bambini potranno contribuire alla composizione collettiva di una grande immagine luminosa, disegnata, per questa quinta edizione, dall’illustratore svedese Johan Thörnqvist e affidare i propri pensieri e desideri ad una personalissima lettera indirizzata a San Nicola.

Si aspetta così, tutti insieme, l’arrivo di quest’ultimo che, in sella al suo cavallo bianco e accompagnato da un corteo di musici e timpanisti della Militia Sancti Nicolai, partirà alle 18 dal Castello Svevo – dove nei prossimi giorni sarà inaugurato il Munbam, mostra permanente sul Santo di Myra dedicata ai bambini – per raggiungere la Basilica. Durante il pomeriggio, i partecipanti potranno ripercorrere le tracce della storia medievale di Bari e conoscere le forme della devozione popolare al Santo prenotando le visite guidate organizzate secondo due turni – alle 16.30 e alle 18.30 – dall’Associazione Tou.Play. Alle 19, infine, in Piazza San Nicola, la conclusione dell’evento sarà affidata all’esibizione corale dell’Associazione Musicale InCanto di Mola di Bari.

San Nicola di cioccolato

L’iniziativa, che ha ricevuto il contributo dell’Unione Europea, della Regione Puglia, del Comune e della Camera di Commercio di Bari e il patrocinio, tra gli altri, della Basilica di San Nicola e del Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, sarà inoltre occasione per la tradizionale vendita dei San Nicola di Cioccolato: un progetto di solidarietà promosso dalla Fondazione Myrabilia e dalla Pasticceria Petriella di Bari e realizzata in collaborazione con l’Associazione Made in Carcere e l’istituto penitenziario minorile Fornelli. Con il ricavato, la Fondazione Myrabilia contribuirà al sostegno dei progetti dell’Associazione Famiglia Dovuta, che da circa trent’anni si prende cura dei bambini e dei ragazzi ovunque si trovino.

Lascia un commento