Evento finale e premiazione del vincitore del concorso letterario “Premio Fondazione Megamark – Incontri di Dialoghi”

Domani 25 settembre, a partire dalle 19 nel Palazzo delle Arti Beltrani, l’evento finale e la premiazione del vincitore del concorso letterario “Premio Fondazione Megamark – Incontri di Dialoghi” promosso dalla Fondazione Megamark e giunto alla quinta edizione; a condurre la serata, organizzata anche quest’anno nell’ambito de ‘I Dialoghi di Trani’, sarà la giornalista e inviata della trasmissione televisiva ‘Le Iene’ Nina Palmieri.

Compongono la cinquina dei finalisti ‘Emanuele nella battaglia’ (Ed. Einaudi) del laziale Daniele Vicari, ‘Le isole di Norman’ (Ed. Italo Svevo) della siciliana Veronica Galletta, ‘Notturno di Gibilterra’ (Ed. L’Orma) del campano Gennaro Serio, già vincitore del Premio Italo Calvino, ‘Taccuino delle piccole occupazioni’ (Ed. Tunuè) del laziale Graziano Graziani, e ‘Tutti assenti’ (Ed. Mesogea) dell’abruzzese Davide Ruffini. Accanto alla cinquina la giuria ha dedicato una menzione speciale a ‘Io sono la bestia’ (Ed. NN) del pugliese Andrea Donaera, opera «in grado di mettere felicemente in crisi la tradizionale struttura del romanzo».

Il vincitore e gli altri quattro finalisti del concorso letterario destinato alle opere prime saranno premiati dal presidente della Fondazione Megamark Giovanni Pomarico, affiancato da Maria Teresa Carbone, presidente della giuria tecnica, composta da personalità del mondo della cultura e dell’informazione, che ha selezionato i cinque romanzi finalisti tra i 63 romanzi pervenuti da tutta Italia.

La valutazione finale è stata affidata a una giuria popolare composta da 40 lettori che, attraverso il loro giudizio, decreteranno il primo classificato, vincitore del premio di 5.000 euro; gli altri finalisti saranno premiati con 2.000 euro ciascuno.

24 settembre 2020

Lascia un commento