Storie di donne e sante al Castello Carlo V di Lecce

Nel Castello Carlo V di Lecce, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza delle donne, prosegue la rassegna autunnale di attività organizzata e promossa da Attraverso il Castello, progetto di valorizzazione della più grande struttura fortificata pugliese, nato dalla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brindisi e Lecce e le associazioni di promozione sociale 34° Fuso e The Monuments People, con il contributo di Marullo Costruzioni S.R.L.


Attraverso il Castello

Giovedi 25 novembre, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il Castello Carlo V di Lecce, nella rassegna Autunno al Castello, ospita una visita speciale incentrata sulla storia di Sante, martiri e donne legate alla storia dell’antico maniero leccese. Il tour racconterà il Castello e la città soffermandosi in particolare su quelle figure femminili che, in maniera più o meno nota, hanno contribuito a dar forma agli eventi e alla cultura della città. Il tour  – accompagnato dalla degustazione di vino selezionato dalla Cantina Sociale San Donaci – prenderà il via alle 18:30 (ingresso 10 euro – prenotazioni 3357009614 – attraversoilcastello@gmail.com). A seguire (ore 20 – ingresso libero) spazio a un reading letterario a cura della casa editrice Collettiva, che con le sue attività, conversazioni, laboratori di scrittura ed edizioni intende costruire le basi per una sorellanza, un percorso condiviso, una pratica sociale di cura dell’essere umano. Il reading sarà incentrato su otto poete, scelte tra le tante che hanno dato anima, corpo e parole al movimento della Beat. Per l’occasione sarà inoltre allestita la mostra di Rossella Piccinno “Viaggio della sposa e interramento \ Bride’s journey and funeral” (2021), progetto artistico performativo e psico-magico composto da una serie fotografica e da un video.

L’appuntamento rientra nella rassegna “Autunno al Castello”, organizzata e promossa da Attraverso il Castello, a cura di 34° Fuso e The Monuments People, in collaborazione con Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi e Lecce e con il contributo di Marullo Costruzioni S.R.L, con l’obiettivo di far vivere gli spazi del Castello come luoghi di socialità e incontro dove poter sviluppare interessi e passioni senza dimenticare il valore storico-culturale del patrimonio. Dal mercoledì alla domenica (ore 10:30, 11:30 e 12:30 e 16, 17 e 18), inoltre, continuano le visite guidate e multimediali che permetteranno ai visitatori di immergersi in totale sicurezza nella storia e negli ambienti del Castello esplorando prigioni, camminamenti di ronda, Cappella di Santa Barbara, Museo della Cartapesta e gallerie sotterranee.

Attraverso il castello – sotterranei

Il Castello Carlo V di Lecce è la più grande struttura fortificata pugliese. Costruito in età medievale a ridosso delle mura dell’abitato, subì numerose ristrutturazioni nel corso dei secoli successivi con interventi in età federiciana, angioina e aragonese. L’edificio, che ospitò Maria d’Enghien e Giovanni Antonio Orsini del Balzo, era circondato sui quattro lati da un profondo fossato. L’aspetto attuale è dovuto agli interventi voluti da Carlo V nella prima metà del Cinquecento e condotti dall’architetto Gian Giacomo d’Acaya. La visita delle nuove aree recentemente restaurate e aperte al pubblico del Castello consiste in uno speciale percorso alla sorprendente scoperta della sua storia in cui i visitatori sono accompagnati da una guida abilitata, con la visione di contenuti multimediali.

24 novembre 2021

Lascia un commento