Nuovi appuntamenti allu Mbroia di Corigliano d’Otranto (Le)

Per tutta l’estate proseguono i concerti nell’uliveto dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Martedì 27 luglio alle 21:30 la rassegna “Programmazione dal Basso” prosegue con un duetto che mette insieme la cantante salentina Rachele Andrioli ed il sassofonista Giovanni Chirico.
Rachele Andrioli

Rachele Andrioli, nel suo lavoro per uno sviluppo della voce secondo stilemi della tradizione utilizzando tecniche innovative, attinge a esperienze di viaggi, collaborazioni e incontri con le altre culture del mondo. Recentemente ha pubblicato i singoli “Te spettu” e “Finisterrae” e il progetto “Marinae. Storie di donne alla fine della terra”, sostenuto da Puglia Sounds Producers. Giovanni Chirico è attivo in vari gruppi musicali con i quali suona in tutta Italia, dal Jazz alla World Music. È docente e direttore delle orchestre “Abreu”, infantili e giovanili delle province di Brindisi, Lecce e Taranto, e svolge il ruolo di docenza e formazione presso il TeatroMassimo Bellini di Catania. Tra le ultime esperienze, la partecipazione al ”Festival d’Aix-en-Provence”, selezionato come unico rappresentante italiano in una residenza artistica che ha ospitato artisti provenienti da tutto il mediterraneo, con cui si è esibito in un tour di concerti in Provenza.

Giovedì 29 luglio, Federico Sirianni proporrà “Da Faber A Maqroll. Viaggio nella storia della canzone d’autore genovese”. Uno dei più significativi eredi della tradizione cantautorale genovese, porta in scena uno uno spettacolo che racconta come, dal suo viaggio molto personale nel mondo di Fabrizio De André con cui ha girato per tutta Italia, sia arrivato alla pubblicazione del nuovo album “Maqroll”, ispirato alle avventure e ai naufragi del gabbiere, protagonista dei romanzi di Alvaro Mutis. C’è un legame molto forte tra queste due esperienze: Fabrizio De André ha chiuso il suo monumentale testamento musicale con le parole di Mutis cantate nella sua “Smisurata preghiera”; Sirianni, anch’egli genovese, che ha incontrato e frequentato Faber e lo ha raccontato e cantato in un lunghissimo tour e con cui condivide la passione per lo straordinario scrittore colombiano, riannoda quel filo interrotto riprendendo i versi di Mutis come ispirazione per il suo nuovo viaggio musicale. È uno spettacolo che odora di mare, in cui le canzoni di Fabrizio De Andrè si alternano a quelle del nuovo album di Sirianni, proposte in anteprima.

Federico Sirianni

Venerdì 30 luglio per “Programmazione dal Basso”, si incontreranno il fisarmonicista Rocco Nigro ed il sassofonista Roberto Gagliardi. I due musicisti e compositori salentini, vengono da esperienze legate al jazz, alle musiche etniche e popolari, al teatro e all’improvvisazione. Nigro porta avanti da anni il suo progetto in duo con la cantante Rachele Andrioli, con il quale ha all’attivo tre album, firmati dall’etichetta Dodicilune, e numerose partecipazioni a festival internazionali. Gagliardi è parte, da decenni, dell’avanguardia jazz salentina. Ha partecipato alla realizzazione di numerosi progetti discografici, collaborando con band e artisti, suonando in giro per l’Italia.
Sabato 31 luglio sul palco le Canzoni al Tavolino di Mino De Santis, Gaetano Cortese e Luigi Mariano. Tre amici cantautori salentini, intorno a un tavolo. Due chitarre, un piano, alcune armoniche. Tante canzoni proprie e alcuni omaggi ai grandi del passato. Un live intimo, in cui alla bravura indiscussa dei tre si aggiunge la convivialità di un tavolo e la magia della loro complicità, cose che nutrono di bellezza il loro spettacolo.

Rocco Nigro

Domenica 1 agosto torna “La Notte bianca dell’Ipocondria”, giunta sorprendentemente alla terza edizione. Dopo il grande successo del 2019 e la miracolosa riuscita del 2020 che non ha causato nessun focolaio di Covid19, nel 2021 questo rito collettivo – nato dalla mente inutilmente creativa del giornalista e operatore culturale Pierpaolo Lala, supportato in questa e altre avventure improbabili dalla visionaria lungimiranza del cantautore Massimo Donno – proporrà una lunga serata con tanti ospiti (per ora confermati, ma non si sa mai). L’apertura sarà affidata a Saverio Raimondo. Il Satiro Parlante di Netflix e il cattivo Ercole Visconti del nuovo film Disney Pixar “Luca”, dopo essersi mostrato in pigiama su Rai4 e averci portato alla scoperta dei luoghi dimenticati durante la pandemia con i suoi documentari in stile Alberto Angela, torna dal vivo con un nuovo spettacolo di stand-up comedy covato durante i mesi di lockdown: somministrato su cavie umane nell’estate 2020 con ottimi risultati (95% di efficacia), nell’ultimo anno lo show è stato aggiornato per il richiamo con nuove battute.

Con ironia militante, satira feroce e stile sincopato, il comico si esibirà alla Notte bianca dell’Ipocondria dopo aver concluso il giorno prima il Festival della Disperazione di Andria (21/31 luglio). Nel corso della serata si preoccuperanno dal palco la CovidBand guidata da Andrea Baccassino e il CoronaChorus diretto da Serena Spedicato. Non mancheranno le selezioni musicali di Dj Sert, stand enogastrofarmacologici, la doccia di gel igienizzante, l’autodiagnosi web, il concorso Miss e Mister mascherina bagnata e altre sorprese. La Notte bianca dell’ipocondria sarà a numero chiuso nel rispetto dell’interpretazione delle attuali norme anticovid19 con “prescrizione” obbligatoria.

Saverio Raimondo

La programmazione proseguirà con Dea Gil Acoustic Duo (lunedì 2), D’accordo con Daria Falco e Bruno Galeone (martedì 3), Criamu (mercoledì 4), Come Together: omaggio a Lennon, Bowie, Lou Reed con Giorgia Santoro, Pierpaolo Martino e Stefano Luigi Mangia (giovedì 5), Juan Carlos “Flaco” Biondini meets Claudio Prima & Serena Spedicato (venerdì 6), La Banda de Lu Mbroia! (sabato 7), il solo unplugged del cantautore Sergio Caputo (domenica 8, due turni alle 21 e alle 23 – ingresso 20 euro), Scottish Mexicaine – Balfolk Duo (lunedì 9), la quarta edizione della rassegna Le Notti di Perseo con un doppio live dei Radiodervish (martedì 10 e mercoledì 11 – ingresso 15 euro), Ieratico con ritmo con le poesie di Marthia Carrozzo e le musiche di Frank Nemola (giovedì 12), Andrea Baccassino (venerdì 13), Mino De Santis (sabato 14), Les Trois Lézards (domenica 15).
Prima dei live (dalle 20:30) sarà possibile prenotare un tavolo per il pre-concerto per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure e i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Inizio concerti ore 21:30. Ingresso riservato ai soci 7 euro (salvo ulteriori indicazioni). Posti limitati e distanziati con prenotazione consigliata lumbroia@massimodonno.it – 3381200398.

26 luglio 2021

Lascia un commento