Chiara Valerio, Vera Gheno e Adelmo Monachese per Io non l’ho interrotta a Lecce e Corigliano d’Otranto

Martedì 27 luglio dalle 20:30 nell’atrio del Castello Volante di Corigliano d’Otranto con Chiara Valerio, Vera Gheno e Adelmo Monachese proseguono gli appuntamenti OFF della settima edizione di “Io non l’ho interrotta”. La rassegna di giornalismo e comunicazione politica è organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore, con il coordinamento di Pierpaolo Lala e Gabriella Morelli, in collaborazione con Castello Volante di Corigliano d’Otranto, CoolClub, Multiservice Eco, Big Sur, Conversazioni sul Futuro, Libreria Idrusa, con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese, nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia, e del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Co. Re. Com. (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della Puglia. Ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione consigliata a info@iononlhointerrotta.com.
Vera Gheno

La serata prenderà il via alle 20:30 con la presentazione del libro “La matematica è politica” di Chiara Valerio (Einaudi). La scrittrice, responsabile della narrativa italiana della casa editrice Marsilio, autrice e voce di Rai Radio3) dialogherà con l’operatrice culturale Giulia Maria Falzea. La matematica rivista come prassi politica, e non solo come teoria, è un formidabile esercizio di democrazia: come la democrazia si fonda su un sistema di regole, crea comunità e lavora sulle relazioni. Come la democrazia, la matematica amplia ma non nega. Studiando matematica si capiscono molte cose sulla verità. Per esempio che le verità sono partecipate e pertanto i principî di autorità non esistono; che le verità sono tutte assolute ma tutte transitorie perché dipendono dall’insieme di definizione e dalle condizioni al contorno. Svolgere un problema matematico è un esercizio di democrazia perché chi non accetta l’errore e non si esercita nell’intenzione di capire il mondo non riesce né a cambiarlo né a governarlo. Chiara Valerio tesse in un pamphlet polemico un parallelo tra matematica e democrazia, due aree che non subiscono la dittatura dell’urgenza. A seguire, dalle 21:30, Loredana De Vitis intervisterà la sociolinguista Vera Gheno, coautrice con il linguista Federico Faloppa, del recente volume “Trovare le parole. Abbecedario per una comunicazione consapevole” (Edizioni Gruppo Abele). I rapporti sociali sono fondati sulle parole, senza le quali si ridurrebbero a poca cosa. Da sempre. Ma oggi il peso delle parole è accresciuto dalla moltiplicazione e dalla pervasività dei mezzi di comunicazione e, soprattutto, dei social. Accade così che le parole, sganciate dal contatto fisico tra le persone, diventino incontrollate. Ciò ne favorisce un uso improprio e, talora, aggressivo. Con conseguenze gravissime, sul piano personale e su quello sociale, quando sfociano in “discorsi d’odio”.

Chiara Valerio

Riappropriarsi delle parole, del loro senso, delle loro implicazioni, della loro portata comunicativa è, dunque, l’imperativo della nostra epoca. Per farne un uso consapevole, anche ricorrendo a un abbecedario ragionato. Infine, alle 22:30, Adelmo Monachese presenterà, in anteprima nel Salento, “I Simpsons non mi avevano previsto”, il suo nuovo spettacolo di Stand up Comedy. Dopo I cuochi TV sono puttane, Io Taggo tu Cita e lo special di San Valentino L’amore è una pantera che viene dall’inferno, Adelmo Monachese riparte con il suo nuovo monologo. Un’ora di stand up comedy per tornare a ridere di tutto e tutti in modo liberatorio, scorretto, intelligente.

Giovedì 26 agosto (dalle 20:30 – ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione consigliata a info@iononlhointerrotta.com), infine, sempre al Castello Volante di Corigliano, la giornalista di Skytg24, Giovanna Pancheri presenterà il suo “Rinascita Americana” (Sem).
26 luglio 2021

Lascia un commento