Procida vince la sfida e diventa Capitale per la Cultura 2022

di Anna Gomes
E’ Procida la capitale italiana per la cultura 2022.
Il ministro Dario Franceschini: “Un segnale per guardare al futuro”.  La città riceverà un milione di euro. Il

Dino Ambrosino, sindaco di Procida

Sindaco Raimondo Ambrosino: “La nostra piccola isola è la metafora di tante comunità che hanno riscoperto l’orgoglio dei loro territori”.

La giuria, presieduta dal professor Stefano Baia Curioni che ha raccomandato al Ministro per i beni culturali e per il turismo, Franceschini. Il progetto di candidatura presentato dalla città campana, tra 10 finaliste su 28. In gara c’erano anche Ancona, Bari, Cerveteri, L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Taranto, Trapani, Verbania e Volterra.
“La cultura non isola” è questo il nome del Dossier presentato da Procida, che ha spiegato di essersi candidata perché “la terra isolana è luogo di esplorazione, sperimentazione e conoscenza. Modello inoltre, delle culture e metafora dell’uomo contemporaneo. “Procida è l’isola che non isola– si  legge nel progetto-laboratorio culturale di felicità sociale”.
Dario Franceschini

Continua Franceschini: “Viva Procida che ci accompagnerà nell’anno della ripartenza. Oggi è un segnale per guardare al futuro!” – conclude quindi – “Dopo un anno complicato per tutti, la designazione oggi della Capitale italiana per la Cultura per il 2022, è un segnale forte, di ripresa. L’ideazione della capitale italiana per la Cultura risale al 2014 e determina un percorso di valorizzazione di tutte le città aldilà della vincitrice, mettendo in moto un meccanismo virtuoso e attrattivo, come per i candidati all’Oscar.”

18 gennaio 2021

One thought on “Procida vince la sfida e diventa Capitale per la Cultura 2022

Lascia un commento