Sei qui
Home > Cultura > La cantante Valentina Martucci racconta di sè in un’intervista

La cantante Valentina Martucci racconta di sè in un’intervista

di Francesco Guida

Lei è Valentina Martucci, una cantante tarantina, ha 29 anni e canta dall’età di 4. Essendo un pugliese anch’io, mi sono incuriosito ed ho voluto approfondire sul suo percorso da artista e le ho chiesto rilasciarmi un’intervista.

 Dimmi di te e di com’è nata la voglia fare musica:

Valentina Martucci

Ho iniziato ad appassionarmi alla musica ascoltando le emozioni di mio padre e della sua chitarra. Grazie a lui ho scoperto grandi nomi del cantautorato italiano ed internazionale.
Sin da piccolissima ho partecipato a diversi contest canori locali e contemporaneamente ho mosso i primi passi nello studio del canto

Dopo la laurea in canto c/o U.M Università della Musica Roma ho seguito varie Masterclass con cantanti professionisti, stage in accademie di musical c/o Cinecittà Campus, dizione e recitazione, laboratori musicali c/o CPM MIlano, ho alternato la mia carriera concertistica con l’insegnamento

 I tuoi successi?

Nel 2018 ho partecipato e vinto Area Sanremo, nello stesso anno ho partecipato ad X-Factor Romania.

Nel 2019 sono stata convocata dall’Orchestra Sinfonica di Sanremo per partecipare agli eventi collaterali del 69° Festival della Canzone Italiana, esibendomi a Casa Sanremo, Casa Siae, Radio 1 e Radio 2.
Nello stesso anno mi è stato conferito il Premio Nazionale TERRA DI PUGLIA per essermi distinta come artista pugliese in territorio nazionale ed estero.

Qual è il genere musicale a cui ti ispiri.

Il genere nel quale più mi riconosco è il Soul ma il mio background musicale è contaminato dal Jazz, Funk, Cantautorato Italiano e Pop.

  Ad una persona che vuole incominciare il tuo percorso che consigli daresti?

Valentina Martucci

Per la formazione di un cantante non basta solo il talento, studio e dedizione dovranno essere al centro del vostro percorso, personalmente ho sempre alternato allo studio tanta attività concertistica, eventi di piazza e live club sono una grande palestra per noi cantanti e per i musicisti in genere.
Attualmente ho all’attivo diversi inediti uno dei quali mi ha permesso di vincere Area Sanremo 2018.
Collaboro con diverse realtà musicali pugliesi, sono spesso in giro con i miei due gruppi, una formazione di otto elementi che si chiama Funky Fingers Band ed il SuperNova Duo Acustico.
Vivere di musica e cercare di affermarsi a livello nazionale è davvero molto difficile specialmente da quando i vari contest e talent show anche televisivi, sono intasati da persone che vogliono diventare solo famose ma la realtà spesso è ben diversa, essere cantanti è un altra cosa.
Da sempre faccio mia una citazione del grande Victor Hugo, “Ciò che non si può dire e ciò che non si può tacere, la musica lo esprime”, buona musica a tutti.

8 maggio 2020

Lascia un commento