MAGNA GRECIA AWARDS FEST tornerà in Puglia in una versione invernale

 

2500 presenze per la rassegna di racconti di vita, che raddoppia. E il 23 maggio 2020 il nuovo MGA

Il Magna Grecia Awards Fest, appena concluso, tornerà in Puglia in una versione invernale. La rassegna di racconti di vita infatti continua il suo carattere itinerante ed è già in cantiere la nuova kermesse, ideata dallo scrittore Fabio Salvatore. Dopo aver raccolto consensi positivi nei dieci giorni estivi trascorsi a Castellaneta e nella sua Marina, i talk show continueranno nei prossimi mesi. A breve sarà annunciata la serata inaugurale in cui verrà lanciata la sessione d’inverno del Fest, nella suggestiva location di Casa Isabella.

«La nostra è qualcosa di più di una sola rassegna – commenta Fabio Salvatore – negli appuntamenti di Castellaneta abbiamo messo al centro il racconto e l’iperbole della vita. Scrittori, politici, personaggi del mondo culturale, sociale e della comunicazione hanno sempre esaltato la bellezza della narrazione. E forse per questo il pubblico ci ha premiato, con oltre 2500 presenze,  seguendoci anche nel Galà svolto a Gioia del Colle». Poi una riflessione « Fare cultura non è facile, ma ci sono tanti occhi sensibili, come la Regione Puglia, che stanno mettendo a disposizione fondi per iniziative come la nostra. A volte è complicato investire in un territorio in cui non c’è molto aiuto da parte di alcune realtà e che non sempre fanno sinergia. Guardiamo però alla luce e alla speranza».

Passi di avvicinamento al grande evento Magna Grecia Awards che nel 2020 si terrà il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci, in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e la loro scorta. Presidente onorario del Premio sarà Fiammetta Borsellino, figlia del giudice Paolo, ucciso con la sua scorta da Cosa nostra. L’Awards verrà consegnato a Gioia del Colle nel Teatro Rossini e verrà dedicata una menzione speciale al cantautore Mango. Ambasciatori d’onore il sacerdote anti-camorra don Aniello Manganiello, il giornalista sotto scorta Paolo Borrometi, e l’ex presidente del parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. Ambasciatrice d’onore la direttrice creativa di Vogue Japan Anna Dello Russo e Madrina d’eccezione Lorella Cuccarini.

Fabio Salvatore

«Il Magna Grecia non abbandona Taranto, ma sceglie una nuova cornice» specifica Salvatore. «Gioia è capitale dello Stupor Mundi, di Federico II e del mito di Bianca Lancia. Nei prossimi mesi porteremo appuntamenti dedicati a tutto questo. Una serie di contaminazioni rese possibili grazie al sindaco Giovanni Mastrangelo, all’assessore alla cultura Lucio Romano e a risorse del territorio come la Galleria d’arte Nartist e l’azienda Gioiella, cuore della tradizione pugliese nel mondo».

18 agosto 2019

Lascia un commento