LECCE-Presentazione dei risultati del progetto di riqualificazione partecipata di Piazzale Cuneo dal titolo “Villeggiatura in panchina”.

Il progetto, promosso dal Comune di Lecce con la collaborazione di Innovaction e avviato lo scorso 15 giugno, ha previsto interventi di riqualificazione urbana degli spazi potenzialmente aggregativi di Piazzale Cuneo, attraverso azioni di recupero delle aree verdi e di creazione di aree per la socializzazione fruibili a tutti. Il processo di riqualificazione e animazione ha coinvolto, attraverso appositi laboratori,  i residenti della zona che, supportati da un gruppo di animatori, hanno avanzato proposte e suggerito idee volte a migliorare gli spazi comuni e a favorire socialità e benessere urbano.

Orti urbani sociali

Numerosi gli interventi che hanno trasformato il volto di Piazzale Cuneo, rendendolo un vero e proprio “giardino pubblico”: dalla pitturazione degli spaltidell’anfiteatro, con l’aiuto di artisti di strada, alla pulizia e aratura delle aree verdi per la costruzione degli orti urbani sociali – 29 lotti da 30 mq – da un’area pic nic e relax, con l’installazione di due barbecue in pietra, un forno solare autocostruitodue tavoli da pic nic e le giostrine a un dog park recintato con una casetta per i gatti randagi. La pulizia di queste aree sarà garantita dalla presenza di tre cestini gettarifiuti costruiti insieme ai bambini utilizzando dei vecchi copertoni.

Ancora in costruzione il campo di calcetto a cinque recintato e accessibile in orari prestabiliti per non arrecarre disturbo alla quiete pubblica.

Pitturazione spalti

Alla presentazione dei risultati del progetto e del giardino pubblico prenderanno parte il sindaco Carlo Salvemini e il vicesindaco Alessandro Delli Noci.

Nella stessa occasione, saranno assegnati gli orti urbani sociali ai residenti che ne hanno fatto richiesta partecipando all’avviso pubblico.

Alessandro Delli Noci

“Attraverso il supporto dei residenti della zona – dichiara il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Delli Noci – oggi possiamo restituire all’intera città uno spazio pubblico in cui la collettività può riconoscersi. Il grande risultato di questo progetto, infatti, non è solo quello di aver reso Piazzale Cuneo uno spazio in cui diventa piacevole trascorrere del tempo, dove fare pic nic, dove giocare a pallone coi propri figli o portarli alle giostrine, il vero grande risultato è aver costruito tutto questo insieme ai residenti della zona che hanno potuto conoscersi meglio, confrontarsi e che hanno deciso di costituire un’associazione di residenti per continuare a lavorare insieme. E noi ne siamo fieri, perché anche questo significa costruire comunità”.

28 luglio 2018

Lascia un commento