ROMA: Musei in Musica 2017 – ad oggi grande flusso di visitatori

a cura di Clelia Conte

Cari amici di Gazzetta dal Tacco,                                                                                                            da oggi parte l’informazione sugli eventi e sul programma per le festività natalizie della nostra splendida Capitale. Per tutti gli eventi,cliccate su Eventi e Tradizioni.

Se poi avete dei consigli su come migliorarci scriveteci su redazione@gazzettadaltacco.it . Tanti auguri e affettuosità da tutta la redazione .

successo 'musei in musica 2017'

Grande partecipazione per la nona edizione di Musei in Musica che sabato 9 dicembre 2017 dalle 20 alle 2 di notte ha aperto le porte di oltre 30 siti tra Musei Civici e altri spazi culturali che hanno aderito all’iniziativa, come la Casa dell’Architettura, l’Accademia di Francia Villa Medici, il Vittoriano, il Museo Ebraico e l’Auditorium e Palazzo delle Esposizioni. Oltre 20.000 persone hanno partecipato all’iniziativa. Chi vive a Roma e i turisti hanno potuto ammirare le mostre e assistere a concerti ed eventi in programma (più di 100 repliche di spettacoli dal vivo), con ingresso gratuito o a 1 euro.

Festività, arriva l’albero a piazza Venezia per un Natale all’insegna della sostenibilità

RAGGI- Per chi vorrà festeggiare l’arrivo del nuovo anno in piazza abbiamo presentato un unico grande evento, che partirà alle 22,30 del 31 dicembre, al Circo Massimo, e si concluderà la sera di Capodanno: con “1 gennaio 2017 – La Festa di Roma” aspetteremo l’alba e fino a sera ci ritroveremo per una festa lunga un giorno tra storia, contemporaneità e comunità, con uno straordinario programma di eventi che andrà in scena su 4 ponti di Roma e su un chilometro di lungotevere che diventerà una grande piazza, con istallazioni, giochi di luci, concerti, laboratori per bambini, performance teatrali, letture, cinema, musica e ballo. Sarà una festa lunga 24 ore, con circa 500 artisti. Tantissimi i nomi che animeranno il primo giorno del nuovo anno: da Ascanio Celestini a Massimo Popolizio e Lucrezia Lante della Rovere, ad Ambrogio Sparagna, Raffaele Costantino e Giovanni Guidi, a Teho Teardo. Per continuare con i musicisti della JuniOrchestra, del Quartetto Sax Spmt, di Rane Jazz Quartett, del Coro Gospel Spmt, del Testaccio Jazz Orchestra, fino all’Orchestra di Piazza Vittorio.

Sono due invece le settimane di festa con “Natale nei Musei Civici”, manifestazione che prevede un programma di attività tra jazz, opera, teatro, letteratura, visite guidate, degustazioni, intrattenimento per bambini, dal 26 dicembre a domenica 8 gennaio, e che andrà in scena nei piccoli musei: Napoleonico, Pietro Canonica e Carlo Bilotti a Villa Borghese, Barracco, Museo delle Mura, Museo della Repubblica Romana.

 

Proprio in vista dei festeggiamenti di San Silvestro, per garantire un Capodanno sicuro per tutti, ho firmato un’ordinanza che, dal 29 dicembre alla mezzanotte del 1 gennaio, dispone il divieto assoluto di usare materiale esplodente, fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e altri simili artifici pirotecnici e anche materiale esplodente “declassificato”, ossia potenzialmente non pericoloso e posto in libera vendita, a meno di 200 metri dai centri abitati, dalle persone e dagli animali. Il provvedimento prevede sanzioni che vanno da 25 a 500 euro.

 

Sempre per ragioni di sicurezza la Ztl Centro Storico sarà vietata ad autoarticolati, autocarri e altri veicoli adibiti al trasporto di merci nei giorni prefestivi e festivi fino al 6 gennaio (24, 25, 26 e 31 dicembre e per l’1 e il 6 gennaio prossimi), sulla base di una nota della Questura di Roma che fa seguito alle decisioni concordemente assunte dall’ultimo Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Dal divieto sono esclusi i veicoli non superiori a 3,5 tonnellate adibiti al trasporto di medicinali, di materiale sanitario di uso urgente e indifferibile, di valori, di generi alimentari deperibili, e adibiti alla distribuzione di stampa periodica e di invii postali. Tali categorie di veicoli previste in deroga potranno accedere all’interno della ZTL Centro Storico esclusivamente attraverso quattro specifici. varchi di accesso.

 

Per garantire adeguati controlli è stato inoltre siglato l’accordo tra il Campidoglio e i rappresentanti sindacali degli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, per i servizi inerenti la notte di San Silvestro e l’intera giornata del 1 gennaio 2017. Saranno impiegati, su base volontaria, circa 600 vigili oltre a quelli previsti per l’attività ordinaria.

 

Per assicurare invece il decoro urbano durante l’intero periodo delle festività, Ama garantirà a Natale e a Santo Stefano i servizi di pulizia, spazzamento, raccolta differenziata dei rifiuti e il regolare funzionamento del ciclo impiantistico a disposizione per la selezione e il trattamento dei rifiuti. Oggi saranno al lavoro oltre 1.400 dipendenti tra operatori e autisti: il 20% in più rispetto a una domenica standard, mentre domani saranno complessivamente operativi circa 2.500 addetti. A loro va il mio grande ringraziamento per il prezioso lavoro con cui riusciremo ad assicurare, tra l’altro, tutti i consueti presidi delle aree più frequentate del Centro Storico: Spagna, Trevi, Pantheon, Navona, Corso, Colosseo, Campidoglio, Venezia, Fori Imperiali.

Grande partecipazione in Campidoglio per “Musei in Musica” 2017

Alcuni tra i siti più visitati
Musei Capitolini: 3.000
Museo dell’Ara Pacis: 1.100
Mercati di Traiano: 1.050
Museo di Roma: 1.000
Centrale Montemartini: 900
Casina delle Civette (Musei di Villa Torlonia): 900
Casa dell’Architettura: 900
Casa del Jazz: 600

Vicesindaco con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo

Il dato è positivo: oltre 20.000 persone hanno aderito all’iniziativa, durante il ponte dell’Immacolata e nonostante il forte freddo. Sono soddisfatto del risultato, Musei in Musica fa parte delle attività che con le istituzioni culturali stiamo organizzando per rendere i diversi luoghi diffusi nella città, di cui i Musei sono una parte e le Biblioteche un’altra dei presidi culturali, dove le persone possono godere in senso ampio della creatività contemporanea e del patrimonio culturale. Fare musica nei musei è un modo per unire queste due dimensioni: il patrimonio che riceviamo in eredità e quello che progressivamente costruiamo noi e che lasciamo in eredità ai posteri. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno lavorato all’evento dai custodi dei musei, a Zètema, agli artisti”.

“Musei in Musica” è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzata da Zètema Progetto Cultura.

Roma- info da Capodanno alla Befana clicca sul LINK : CS_PRIMOGENNAIO_DEF

Lascia un commento