BIF&ST: Guardando alla nuova edizione

di Piero Fabris

 

Il sipario è calato sulla dodicesima edizione del Bif&st con un indice di gradimento e partecipazione decisamente positivo. Il Bif&st promosso e finanziato dalla regione Puglia, dalla fondazione Apulia Film Commision, con la collaborazione del Ministero della Cultura e del Comune di Bari, presieduto dalla regista Margarethe von Trotta e diretto dal suo ideatore Felice Laudadio, si raccoglie in riflessioni e già guarda alla prossima edizione. Decisamente intenso, diviene, non solo, occasione di incontri e racconti della galassia cinematografica e loro protagonisti, ma è un condensato d’atmosfere che favorisce la condivisione con chi partecipa e si muove annotando e scattando in uno scambio osmotico d’informazioni sul “Miglio di Teatri” (Teatro Piccinni, Teatro Margherita, Teatro Petruzzelli e Teatro Kursaal SantaLucia) per assaporare al meglio l’offerta (153 appuntamenti) che in otto giorni hanno fatto di Bari il porto d’approdo e lancio di proiezioni, conferenze, incontri, convegni, lezioni di cinema, laboratori e mostre; luogo d’istanze sul futuro dell’arte cinematografica e manifestazioni trepidanti per l’incerto domani creato dalla pandemia. Nonostante le rigorose misure sanitarie e le complesse procedure di tracciamento imposte dall’epidemia covid 19, che hanno fortemente limitato la capienza dei teatri, tra il pubblico presente era palpabile la passione, la partecipazione attiva e convinta dei registi, attori, produttori e cineasti. L’esperienza del Bif&st, dietro il cui si pario si cela una mole di lavoro per programmare e offrire eventi d’alto livello in spazi degni della loro portata, tornerà alla sua edizione primaverile dal 26 marzo al 02 aprile 2022 con un grande tributo a Pierpaolo Pasolini per i suoi 100 anni dalla sua nascita; dal 25 marzo al primo aprile nel 2023; dal 06 aprile al 13 nel 2024; dal 22 marzo al 29 marzo nel 2025. La precisa programmazione destagionalizzata permetterà al comparto turistico-economico del territorio della nostra regione e di Bari di programmare evitando sovrapposizione di manifestazioni e di trarre massimo vantaggio dall’afflusso dei turisti culturali che giungono in città attratti dalle anteprime mondiali dei film.

La Giuria, sezione competitiva PANORAMA INTERNATIONAL, presieduta da Roberto Faenza e composta da: Martina Apostolova, Klaus Eder, Vinicio Marchioni, Katja Riemann ha assegnato il PREMIO BIF&ST INTERNATIONAL per la miglior regia a Vincent Le Port per il film BRUNO REIDAL (Francia). Premio BIF&ST INTERNATIONAL per la migliore attrice protagonista a Charolotte Ramppling nel film JUNIPER di Matthew Saville (Nuova Zelanda). PREMIO BIF&ST INTERNATIONAL per il miglior attore protagonista a Timothy Spall per il film THE LAST BUS di Gillies Mac Kinnon (Gran Bretagna). Menzione speciale alla regista Nine Antico per il film PLAYLIST.

La dodicesima edizione del BIF&ST chiude il sipario confermandosi una realtà di pubblico appassionato, operatori e di persone che sanno incontrarsi guardando al domani.

6 ottobre 2021

 

Lascia un commento