Protesta RSA e Centri diurni per disabili. Rollo: “Il tempo della pazienza è finito. Ora c’é bisogno di atti.”

“Le strutture di cui la Regione sembra essersi dimenticata sono strutture in cui ci sono le persone, la dignità dei lavoratori che le portano avanti e le famiglie di chi le frequenta. A me dispiace molto che stia accadendo tutto questo. Capisco che la pandemia abbia rinviato una serie di problemi e tra i tanti anche questo, capisco tutto. Però, credo che ad un certo punto sia necessario scrivere la parola fine a delle situazioni che toccano la carne viva delle persone, assumendosi delle responsabilità. Qui il rischio è che i centri diurni che ospitano centinaia di disabili in Puglia da domani non ci siano più, come i due presenti oggi, di Troia e di Sannicandro Garganico rappresentati da Carlo Rubino, presidente del Consorzio Opere Pugliesi di Utilità Sociale che da anni si occupa di presa in carico di soggetti fragili, deboli e disagiati.

regione puglia

Se è un preciso disegno della Regione Puglia quello di condannarli alla chiusura, noi diciamo no a questo disegno. Diciamo no ad una strategia opaca, che gioca sulle parole e mette ancora una volta la distanza tra il territorio, i bisogni e gli strumenti finanziari per soddisfarli. Diciamo no all’idea di mantenere i livelli essenziali riducendo le risorse.

carmelo rollo Lega Coop

Mi piacerebbe molto che fosse l’assessore alla sanità a prendersi la responsabilità oggi di rispondere su questo tema con i giusti toni da un lato e con gli atti dall’altro. Perché noi adesso abbiamo bisogno soprattutto di atti, chiari e concreti perché il tempo della pazienza e dei sacrifici è finito”.

E’ quanto ha dichiarato Carmelo Rollo, presidente di Legacoop Puglia a margine del sit in di protesta dei rappresentanti e utenti di RSA e Centri Diurni pugliesi che hanno chiesto un tavolo Permanente di confronto sui temi delle tariffe, del personale e sulla strategia regionale mancata negli ultimi cinque anni.

25 maggio 2021

One thought on “Protesta RSA e Centri diurni per disabili. Rollo: “Il tempo della pazienza è finito. Ora c’é bisogno di atti.”

  1. Per temi delicati come questo è giusto imporsi per avere atti e fatti concreti che tutelino le persone disabili.

Lascia un commento