Alberto Angela con “Ulisse-Leonardo Da Vinci” sconfigge con l’Auditel gli “Amici Celebrities” della  De Filippi. Il commento

 

Romolo Ricapito
di Romolo Ricapito
Maria De Filippi
Maria De Filippi

Entusiasmo dei vertici della Rai per un programma che al sabato sera e a cura di Alberto Angela ha battuto in ascolti la prima puntata di un nuovo format di Maria De Fiilippi, ritenuta una corazzata inaffondabile in fatto di ascolti, share e quant’altro.

La serata vincitrice verteva su un personaggio di eccellenza, come Leonardo De Vinci .
Esistono però dei sottotesti che non si fatica a capire, non leggendo il  comunicato ufficiale dell’Azienda Rai ma presenti nell’ambiente della televisione che chi come me segue anche a livello professionale ha ben capito.
Ovvero che la cultura ha vinto, finalmente, sulla massificazione della cultura.
Maria De Filippi è vista come fumo negli occhi da alcuni addetti ai lavori, perché macina ascolti e i suoi programmi, piaccia o no, sconfiggono la concorrenza, sia di sera che al pomeriggio.
Alberto Angela

Attualmente, va detto per onestà di cronaca, i pomeriggi di Rai Uno e Rai Due perdono terreno mentre Mediaset con Barbara D’Urso (altra “regina degli ascolti”, come la De Filippi) vince sempre ottenendo molti più spettatori  della televisione di Stato. In merito al trionfo di Angela, resto indifferente,  o meglio distaccato, perché non gradisco le sue conduzioni e neppure quelle della De Filippi.

Il mio parere dunque è libero: non parteggio per nessuno dei due “contendenti”.
Vorrei concludere però con un concetto: Maria De Filippi non va vista come la “nemica” da mandare al rogo come Giovanna D’Arco, ma, piuttosto,  un’avversaria da contrastare con proposte intelligenti e incisività, al di là di sconfitte passeggere. Infatti come dice il saggio :“Una rondine (ma in questo caso “una vittoria con L’Auditel”) non fa  primavera”.
4 ottobre 2019

Lascia un commento