Ecco i prossimi appuntamenti di LET’S-FRANCAVILLA-ESTATE

 

Lunedì 12 agosto per la rassegna “Cinema in Cortile”
proiezione del film “After”


Lunedì 12 agosto alle 21.00 nel cortile della parrocchia San Lorenzo, nell’ambito della rassegna “Cinema in Cortile”, si terrà la proiezione del film “After”. 

After, diretto da Jenny Gage, racconta la storia di Tessa (Josephine Langford), studentessa e figlia modello, con all’attivo una relazione di lunga data con un fidanzato dolce e affidabile. 

Al primo anno di college, Tessa sembra avere un futuro già scritto, ma le coordinate del suo mondo così sicuro e protetto cambiano radicalmente quando incontra il misterioso Hardin Scott (Hero Fiennes Tiffin), un ragazzo arrogante e ribelle e allo stesso tempo magnetico, che le fa mettere in dubbio tutto ciò che pensava di sapere di se stessa e quello che vuole realmente dalla vita.

La rassegna, a cura dell’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Cinema Salerno, è con partecipazione libera e gratuita.

 

Martedì 13 agosto a Castello Imperiali in scena
Vite spezzate

 

Martedì 13 agosto alle 21.00 nell’Atrio di Castello Imperiali andrà in scena lo spettacolo “Vite spezzate” a cura dell’Associazione Radici nel Tempo.

È il 16 agosto 1925 quando il giovane francavillese Elio Galiano perde la vita in un agguato. Dell’omicidio viene incolpato un contadino-operaio fervente socialista, Costantino Gargaro. Il fascismo provinciale e nazionale organizza pubbliche manifestazioni per celebrare e far crescere il mito dell’eroe avanguardista assassinato dalla mano comunista. In onore del martire Elio Galiano vengono innalzati monumenti e intitolate strade e scuole. 

Costantino Gargaro subisce anni di durissimo carcere e lotta instancabilmente e disperatamente per affermare la propria innocenza, ma la scientifica e mostruosa costruzione di un labirinto processuale, con l’utilizzo di testimonianze false, lo condanna a 18 anni di carcere. Nel giugno 1932 viene disposta la sua detenzione in un luogo irraggiungibile per la moglie e per i parenti: l’isola dell’Asinara in Sardegna. Costantino Gargaro lotta per non soccombere, cerca di aggrapparsi ad ogni speranza per uscirne vivo ma non tornerà mai più. I resti mortali non ritorneranno a casa né durante la dittatura fascista né dopo con la democrazia.

Vite spezzate, scritto da Vincenzo Sardiello, è liberamente tratto dal libro di Alessandro Rodia “Vite spezzate – Costantino Gargaro – Storia di un’ingiustizia di Stato” (Locopress Editore). 

Sulla scena saranno protagonisti Domenico Farina, Franco Argentina, Luana Guarino, Mariella Rizzo, Giada Guarino e Livia Iannarelli per la regia di Domenico Farina.

Partecipazione libera e gratuita.

 

 

11 agosto 2019

Lascia un commento