L’ influencer russa uccisa. Ma che lavoro è l’influencer?

di Clelia Conte

Labbra rifatte e sguardo ebete come tutte le sue colleghe. L’ influencer russa uccisa a coltellate da un pazzo.

La giovanissima influencer russa uccisa a Mosca e chiusa in valigia ha finito di farsi autoscatti, ritoccarsi le labbra e fare di tutto per somigliare ad Audrey Hepburn. Ekaterina Karaglanova, 24 anni ha finito di di prendersi follower su Instagram (ne aveva 86mila!) l’uomo che l’ha uccisa ha confessato l’omicidio ed ha dichiarato:<<mi ha insultato più volte, ha offeso la mia virilità e mi ha offeso riguardo alle mie possibilità finanziari>>. Quindi ha aggiunto:<<Non mi sono trattenuto e le ho inferto non meno di cinque coltellate al collo e al petto>>. Sicuro è che l’uomo in questione non sia “apposto” con la sua testa ma bisognerebbe valutare anche se questa ragazza non lo abbia davvero provocato con i suoi insulti. Sicuramente le indagini approfondiranno lo stato dei fatti.

Bandphoto / uppa.co.uk. LIMP BIZKIT CONCERT FRED DURST lead singer of American Nu-Metal band Limp Bizkit performing at their London concert in Finsbury Park. Ref: B135_083719_0009 Date: 06.09.2003 COMPULSORY CREDIT: Bandphoto/ uppa.co.uk
Audrey Hepburn: naturalmente bella senza nessun ritocco

Mi chiedo però che razza di lavoro sia fare l’influencer? Quanto queste ragazze, completamente ritoccate o per i photoschop o per le magie estetiche possano essere d’esempio, modello da copiare per le nostre ragazze?

Mi risulta anche che queste dive dei social siano anche cattivelle e calcolatrici e non meriterebbero tanta attenzione. Le loro foto sono buffe: finte all’inverosimile da farle apparire di gomma o di plastica e spesso le vediamo ritratte con le labbra (in genere rifatte a cuscinetto) a “culo di gallina” per simulare il bacio demente che oramai invade i nostri social. Ho preso spunto dalla povera Ekaterina per parlare di questo fenomeno sociale dell’influencer. Ma che cosa dovrebbe influenzare? Le loro stupide smorfie e i loro atteggiamenti da oche giulive? Che seccatura, le loro immagini sono ovunque e rappresentano una offesa alla intelligenza e alla vera bellezza di una ragazza. Tragico è che sui social vedi anche donne dai ’40 in su che cercano di imitarle per sentirsi eternamente belle.

Brigitte Bardot naturalmente bella e con un sex appeal incredibilmente disarmante

Le dive di un tempo erano donne che avevano qualcosa da insegnarci: erano belle e avevano uno stile unico, un fascino veritiero dei sentimenti sani: sapevano recitare, cantare, ballare e a volte proprio parlando di Audrey Hepburn o di Brigitte Bardot si occupavano del sociale investendo i loro soldi.

Cosa dire: Influencer, povere anime, mi fanno pena!

+

 

Lascia un commento