Andrea Camilleri si è spento: chissà se dall’aldilà ci manderà una serie che parli del mondo delle anime

BIF&ST: Il Regista Andrea Camilleri

Clelia Conte

di Clelia Conte

Andrea Camilleri e Felice Laudadio
Teatro Petruzzelli – Felice Laudadio e Andrea Camilleri al Bifest-Bari

Milioni di copie di libri vendute in tutto il mondo dello scrittore Andrea Camilleri morto questa mattina all’ospedale Santo Spirito di Roma all’età di 93 anni. Grande regista sceneggiatore e scrittore, aveva iniziato a scrivere già da giovanissimo ed è stato amato da tutti per l’originalità dei suoi racconti della serie del commissario Montalbano. Lui si definiva un cantastorie che utilizzava una lingua della sua Sicilia coniando dei termini miscelati fra gli svariati dialetti della sua regione ed era grande conoscitore della lingua italiana. E’ riuscito a far conoscere la Sicilia ovunque questo vivace personaggio anticonformista genio e geniale con uno spirito giovanile  e che amava i giovani. Attraverso le sue opere affiorava la sua grande notorietà. Aveva compreso il valore della vita: “non ti puoi rifiutare di morire e se non lo accetti sei un emerito coglione”  altra frase “non ho nostalgia del passato ma voglio vivere nel presente” dichiarava in un’intervista.  Il suo fenomeno letterario è stato universale ed era definibile come lo scrittore che si divertiva con ironia a scrivere e che era all’altezza della sua grandezza letteraria.

BIF&ST: Il Regista Andrea Camilleri
BIF&ST: Il Regista Andrea Camilleri -foto di Leopoldo Cisonno

Non ci sarà nessun momento pubblico per le esequie. Per volontà dello scrittore e della sua famiglia non ci sarà camera ardente e il funerale si svolgerà in forma privata. Solo dopo la sepoltura si potrà visitare.

17 luglio 2019

Lascia un commento