Il pensiero di Dacia Maraini sulla violenza verso le donne

 

di Anna Gomes

Dacia Maraini

“Sono preoccupata davvero, in Italia cresce la violenza verso le donne che agiscono di testa propria, senza chiedere permessi a nessuno.”

E la grande scrittrice si riferisce in particolare al ministro Salvini nel suo scontro con Carola, la giovane comandante della Seawatch, che tanto scalpore ha fatto per il suo operato e che ha spaccato l’Italia in due, mettendosi contro le decisioni del governo.
“Passare dalla violenza verbale a quella fisica e’ un attimo” ribadisce convinta
 “ed ecco perche’ questa escalation di insulti e violenze verso le donne mi fa paura”.”La storia insegna che stiamo tornando indietro, ad un passato che avremmo voluto dimenticare: fatto di sorprusi e ingiustizie verso il cosidetto sesso debole”.
Ricordiamoci di quante lotte hanno affrontato le donne (e non solo le femministe) per far rispettare i propri diritti (dalla legge per il divorzio sino all’aborto ecc.) tutte battaglie che hanno comportato rinunce e sacrifici innegabili.
Attenti al lupo, donne! Siete tutte allertate!
11 luglio 2019

Lascia un commento