Fabio Tolledi da Astragali Teatro alla Cina per i 70 anni dell’ITI dell’UNESCO

 


Dal 23 al 26 novembre l’isola di Hainan in Cina ospita le celebrazioni del 70° anniversario della fondazione dell’ITI – International Theatre Institute dell’UNESCO. Quattro giorni di spettacoli, laboratori, incontri, conferenze con compagnie e artisti provenienti da tutto il mondo, sul tema

Fabio Tolledi

Preserving cultural heritage, Encouraging artistic innovation and Creating unity through diversity“. In particolare, sabato 24 novembre, Fabio Tolledi, direttore artistico e regista di Astràgali Teatro, vicepresidente della rete mondiale e presidente del Centro italiano dell’ITI – UNESCO, sarà tra i protagonisti dell’incontro “Performing Arts in conflict zones“. Durante la tavola rotonda –  moderata dall’ugandese Jessica Kaahwa che ospiterà anche Sidahmed Ahmed (Sudan), Cecile Guidote Alvarez (Filippine), Michalis Traitsis (Italia) – si discuterà del ruolo che il teatro può svolgere nell’aiutare a ricostruire o mantenere un senso di comunità nelle zone di conflitto. Prenderà in considerazione l’effetto positivo che il teatro può avere su individui e società toccati dalla guerra e dalla violenza.


Fondata nel 1948 a Praga, da esperti di teatro e danza dell’UNESCO, l’International Theatre Institute, unica organizzazione non governativa, operante in ambito culturale, in relazioni formali con l’UNESCO, è presente con Centri Nazionali in circa 100 Paesi, ed ha come obiettivo lo sviluppo di pratiche di cooperazione tra artisti e istituzioni teatrali a livello internazionale, per consolidare collaborazioni tra operatori culturali di tutto il mondo e favorire il dialogo interculturale. Mission primarie dell’ITI sono la promozione della pace attraverso l’arte, il sostegno dell’innovazione nelle arti performative, la valorizzazione delle diversità culturali, il rispetto dei diritti umani nel campo delle arti dello spettacolo. Tra le più note iniziative promosse a livello mondiale dall’International Theatre Institute figurano la Giornata Mondiale del Teatro (27 marzo), l’International Dance Day (29 aprile), il Theatre of Nations, dove si sono esibiti per la prima volta in Occidente, dopo la seconda Guerra  mondiale, l’Opera di Pechino, il  Berliner Ensemble, il Teatro Kabuki, il Teatro d’Arte di Mosca. Per commemorare i 70 anni, si è deciso di battezzare il 2018 come “Anno dell’ITI” ed esprimere la gratitudine a tutte le persone che ne sostengono lo sviluppo e, ancora più importante, sostengono lo sviluppodelle arti dello spettacolo. L’obiettivo dell’evento di Hainan è quello di creare un ambiente ricco di discussione attraverso i suoi eventi educativi, come workshop e presentazioni, così come le sue performance artistiche di alto livello. Queste attività hanno lo scopo di ispirare, illuminare e stimolare i presenti, incoraggiandoli a rafforzare i loro sforzi a beneficio delle arti dello spettacolo. Info e programma www.iti-worldwide.org/anniversary.html

Lascia un commento