MATERA- Festival La Terra del Pane

Giovedì 8, venerdì 9 e sabato 10 novembre, Fondazione Sassi -rione Sasso Barisano – Matera

 

L’anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema: Radici e Percorsi.

47 appuntamenti tutti a ingresso libero

16 nelle scuole e 31 alla Fondazione Sassi dove nei tre pomeriggi di 8, 9 e 10 novembre si terranno: 3 inaugurazioni di mostre; 9 appuntamenti con la Danza; 4 rappresentazioni teatrali; 5 incontri con critici d’arte, esperti di marketing, artisti, giornalisti e testimoni della vita nei Sassi; 3 letture partecipate; 3 proiezioni di film; un concerto per fisarmonica pianoforte e voce. In cartellone anche 3 workshop sull’estetica del pane.

 

Tre giorni di festival, 30 ospiti nazionali e internazionali, in collaborazione con 7 associazioni culturali e il Consorzio Teatri Uniti di Basilicata. E’ la gustosa anteprima del Festival La Terra del pane, progetto per Matera 2019 – tema: Radici e Percorsi, organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019. Un festival che avrà pieno svolgimento dal 27 settembre al 6 ottobre 2019.

Da giovedì 8 novembre a sabato 10 novembre 2018, gli ambienti ipogei e le case palazziate della Fondazione Sassi nel rione sasso Barisano a Matera ospiteranno 47 appuntamenti tutti a ingresso libero. Ogni giorno, dalle 9 alle 22, incontri dedicati a arte, tradizioni, performance di danza, teatro e musica, film, letture partecipate, incontri con critici d’arte, esperti di marketing, artisti, giornalisti e testimoni della vita nei Sassi, creeranno un racconto composto da differenti codici linguistici ed espressivi che ha per fil rouge: il pane e la terra.

Partendo da un tratto distintivo della città di Matera, il Festival La Terra del pane, mira a esaltarne il profilo culturale e antropologico, mediante il racconto e la declinazione su diversi codici artistici di quelli che sono gli elementi che maggiormente la caratterizzano: il pane e la terra.

Ben 16 gli incontri dedicati agli under 18: con spettacoli teatrali, giochi e letture ideati per un pubblico dai 2 ai 13 anni. Esercizi di video grafica e incontri dibattito, sono le iniziative per gli studenti delle medie superiori.

Nell’ambito dell’anteprima del Festival La Terra del pane, giovedì 8 novembre saranno inaugurati, alle 18,30, gli ipogei e alle 19,30 il Forno di vicinato della Fondazione Sassi. Il Forno, gli ipogei che saranno sede della mostra multimediale Della durezza e morbidezza del pane a cura di Antonio Rollo e Cristian Cuna, e le mostre Windows #2 – Hunger a cura di Martin Petrič (vernice venerdì 9 alle 19:15) e Food Democracy di Oliver Vodeb (vernice venerdì 9 alle 18:30), saranno aperti a ingresso libero per i tre giorni del festival dalle 9 alle 21.

Nell’anteprima del Festival La Terra del pane tre incontri per presentare i progetti Fondazione Sassi per il 2019, riflettere sulle pratiche e ruolo dell’industria alimentare e per testimoniare la vita e la storia dei forni di vicinato. Giovedì 8 novembre alle 17:30, un originale format I suoni della terra, il pane del teatro fra immagini, suoni e racconti, che traggono ispirazione dal pane e conducono a originali produzioni artistiche, Antonio Calbi, Soprintendente Fond. INDA, Pietro Pirelli compositore, Paola Berselli e Stefano Pasquini del Teatro delle Ariette, presenteranno anticipazioni su performance, teatro e musica per il 2019. Sui possibili modelli di comunicazione, design e arte, utili per neutralizzare il ruolo dell’industria alimentare come macchina del consumo, venerdì 9 novembre alle 18:30, il sociologo e teorico della comunicazione e del design Oliver Vodeb presenterà il libro e la mostra Food Democracy. La giornalista Cinzia Lucchelli è fra I relatori, sabato 10 alle 18, dell’incontro sulle antiche tradizioni della Città di Matera. Il forno di tutti racconterà la storia, le esperienze, i rituali e i ricordi di chi, come Marcella Rondinone, classe 1930 e Maria Rosaria Pizzilli, classe 1929, ha vissuto i luoghi del pane nei Sassi di Matera.

“Con la preziosa collaborazione di due componenti del comitato scientifico della Fondazione Sassi, il direttore artistico per le arti performative Antonio Calbi e il direttore artistico per le arti visive Giancarlo Chielli abbiamo realizzato quest’anteprima del progetto che realizzeremo nel 2019 – afferma il presidente della Fondazione Sassi, Vincenzo Santochirico – Il Festival La Terra del pane si svilupperà in 10 giornate, dal 27 settembre al 6 ottobre 2019. Con l’anteprima presentiamo al pubblico parte delle iniziative a cui stiamo lavorando. Un progetto che vede la collaborazione con tante realtà associative e imprenditoriali di Matera e con partner nazionali e internazionali. Con tutti loro abbiamo profuso il massimo impegno per offrire un festival che sia sì momento di intrattenimento, ma anche di riflessione. Un festival dedicato alla terra e al pane, pensato per tutte le diverse fasce d’età e che comprenda, se non tutti, molti dei linguaggi in cui si articola l’arte. Un percorso multisensoriale e multidisciplinare che unisce la socialità e la convivialità, proprie della pratica del pane, alla contemporaneità dei linguaggi e dei nuovi sistemi di fruizione dell’arte”.

Informazioni:

Organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, l’anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema: Radici e Percorsi.

I luoghi in cui si svolge il Festival Terra del Pane sono gli ambienti della Fondazione Sassi nel rione Sasso Barisano, fra via San Biagio, via San Pietro Barisano e via San Giovanni Vecchio nei Sassi di Matera.

Nei tre giorni del festival tutte le mostre sono aperte dalle 9 alle 21.

Le mostre e tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

Gli appuntamenti della mattina, dalle 9,30 alle 13, si terranno in tre scuole dell’infanzia, all’Istituto Tecnico Commerciale Tommaso Loperfido – Adriano Olivetti e nei Licei Scientifico Dante Alighieri e Artistico Carlo Levi e sono riservati agli alunni delle scuole.

Programma: venerdì 9 novembre 2018

 

9:00

Giochi del pane

Sala Formazione della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Un percorso guidato dedicato alle scuole secondarie di primo grado. Gli alunni delle scuole medie parteciperanno a un laboratorio sulle tradizioni e sulla storia del pane. Giochi del Pane è un progetto realizzato dall’associazione materana GialloSassi per Fondazione Sassi.

in collaborazione con Associazione GialloSassi

 

9:30

Palcoscenico/Teatro | IL PANE DEI PICCOLI

Scuole dell’infanzia 4 Fermi in via dei Sanniti

– Teatri di Bari – con Rossana Farinati

Le vie del pane: percorsi per la creazione di piccoli misteri è uno spettacolo teatrale di Laurent Dupont a cura di Rossana Farinati pensato per le scuole dell’infanzia. L’azione teatrale mette in scena il processo di preparazione del pane, permettendo al bambino di entrare in contatto con il pane e con le materie che lo creano. Piccoli misteri si iscrive nell’ambito di una ricerca teatrale specifica che vede coinvolti in questi ultimi anni alcuni artisti assieme alle strutture teatrali e agli Enti pubblici di vari paesi europei che accolgono e sostengono tali progetti in cui il bambino piccolo come l’adulto possono incontrare e condividere emozioni e sensazioni. Nello spazio di trenta minuti si crea una relazione, il pane ne è il mezzo e il testimone.

in collaborazione con Consorzio Teatri Uniti Basilicata

 

10:30

Dialoghi | BUONI COME IL PANE: SEIMILA ANNI DI GIOIE E DOLORI

Liceo Scientifico Dante Alighieri

con Antonio Rollo, artista e teorico dei media e Oliver Vodeb, sociologo e teorico della comunicazione e del design, docente RMIT University Melbourne

L’artista Antonio Rollo e il docente di Oliver Vodeb presentano una riflessione sullo stato attuale e futuro della “democrazia del cibo” attraverso un excursus sui piaceri e dispiaceri della storia del pane lievitato, riconducibile agli Egizi di seimila anni fa.

Il pane, e più in generale il cibo, è essenziale per la nostra esistenza, ma i saperi relativi ad esso si stanno lentamente dissolvendo nella nebbia della società consumistica. Le conoscenze relative alla comunicazione, ai media, al design e all’arte sono largamente soggette ad un discorso in cui si diluisce il senso di responsabilità a favore di un rinforzo della percezione del mercato quale fine ultimo delle azioni umane.

 

13:00

Festival Off | LIPSTICK + BREAD

con Oliver Vodeb, sociologo e teorico della comunicazione e del design, docente RMIT University Melbourne

Un’avventura culinaria attraverso la politica, le culture e l’estetica del pane. I partecipanti cucineranno un set di tre piatti appositamente creati per Matera, Terra del Pane. I piatti metteranno in relazione il pane con le storie globali e con il piacere come desiderio umano esistenziale.

 

16,30

Fiabe | BRICIOLE DI PANE

Sala Formazione della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Progetto di lettura dedicato ai ragazzi dai 6 ai 10 anni, Briciole di Pane seleziona, dalla letteratura per ragazzi, libri il cui tema è il pane, rappresentato nella sua ricchezza di significati simbolici e valenze culturali.

in collaborazione con Libreria 365 Storie

 

16:30 – 18:30 – 20:00

Palcoscenico/Danza | MARIA

Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

azione site specific con la Dancehaus company

a cura di Matteo Bittante

Tre danzatrici, Alessia Smorta, Simona Semeraro e Michela Sarra, condurranno il pubblico attraverso performance ispirate alle fasi di preparazione del pane: elementi, impasto, lievitazione, cottura.

in collaborazione con Consorzio Teatri Uniti Basilicata

 

17:00

Rappresentazioni | TEENS & BREAD

Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

videografia collettiva in collaborazione con il Liceo Artistico “Duni-Levi”, a cura di Alessia Tricarico, artista

Esercizi di videografia collettiva realizzati dagli allievi del Liceo Artistico “Duni-Levi” di Matera, che, attraverso brevi video, raccontano dal loro punto di vista la città di Matera come “terra del pane”.

 

17:45

Palcoscenico/Teatro | LIEVE

Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

performance di Veronica Liuzzi

Performance multimediale dell’artista Veronica Liuzzi che indaga la connessione tra luce, spazio, suono, e movimento, ponendo al vertice dell’azione un parallelismo tra crescita e decrescita. La performance verte proprio su questo parallelismo. La struttura sonora è costituita dal rumore emesso dalle oscillazioni delle cellule di lievito (frequenze diverse derivate dalle cellule di lievito a varie temperature e da cellule di lievito morto). In essa si intersecano segnali acustici udibili nel momento in cui, nel mondo, una persona muore a causa della fame.

 

18,30

Dialoghi | FOOD DEMOCRACY

Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

incontro con Oliver Vodeb, docente RMIT University Melbourne

Pubblicato nel 2017, Food Democracy riunisce contributi di importanti studiosi e attivisti internazionali, studi di casi critici sulle pratiche alimentari e riflessioni su possibili modelli di comunicazione, design e arte, utili per neutralizzare il ruolo dell’industria alimentare come macchina del consumo. Dal libro, Vodeb ha realizzato una mostra che sarà inaugurata venerdì 9 nella sala conferenze della Fondazione Sassi. La mostra presenta una selezione di dieci progetti proprio relativi a esempi internazionali di pratiche alimentari emancipative e della comunicazione reattiva.

Nei tre giorni del festival la mostra è a ingresso libero e sarà aperta dalle 9 alle 21.

 

19:15

Rappresentazioni | INAUGURAZIONE MOSTRA D’ARTE CONTEMPORANEA

“Windows #2 – Hunger”

Sale espositive della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

a cura di Martin Petrič

Mostra di arte contemporanea a cura di Martin Petrič con opere del pittore polacco Lech Kolasiński , dei fotografi sloveni Andrej Lamut e Mirjam Čančer e dell’artista romena Cătălin Tăvală. Hunger presenta tre sguardi provenienti dall’Europa dell’Est, territori geograficamente lontani, ma temporalmente coinvolti rispetto ai processi di trasformazione sociale e culturale innescati, prima, dalla rivoluzione industriale e, successivamente, amplificati dalla rivoluzione delle telecomunicazioni.

Nei tre giorni del festival la mostra è a ingresso libero e sarà aperta dalle 9 alle 21.

 

20:15

Palcoscenico/Teatro | IL PRANZO DI BABETTE

Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

diretto e interpretato da Paolo Panaro

Tratto dal racconto di Karen Bixen del 1950 e dall’omonimo film del 1987 diretto e sceneggiato da Gabriel Axen, la trasposizione teatrale de “Il pranzo di Babette”, a cura di Francesco Nicolini, diretta e recitata da Paolo Panaro, punta alla ricerca della purezza cristallina delle emozioni offrendo una significativa riflessione sulla generosità dell’arte che cambia la vita.

 

21:15

Racconti, canti e versi

Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Reanding di racconti brevi e versi poetici della terra, del grano e del pane, le letture sono a cura delle associazioni culturali.

in collaborazione con le associazioni culturali: Matera Poesia ‘95 e Amabili Confini.

 

22:00

Cinema | LA NOSTRA TERRA di Giulio Manfredonia

Sala Conferenze della Fondazione Sassi, rione Sasso Barisano

Umorismo arguto e spassoso per un afflato di speranza, La nostra terra racconta la storia di una cooperativa agraria, formata dalla più disparata umanità, nata sul podere confiscato a un boss mafioso. Per boicottaggi vari la cooperativa non riesce ad avviare l’attività. Ad aiutare i soci arriva Filippo/Stefano Accorsi, un uomo che da anni fa l’antimafia lavorando in un ufficio del Nord e completamente impreparato ad affrontare la questione sul campo.

in collaborazione con Associazione Cinergia

 

I luoghi in cui si svolge l’anteprima del Festival La Terra del Pane sono gli ambienti della Fondazione Sassi nel rione Sasso Barisano, fra via San Biagio, via San Pietro Barisano e via San Giovanni Vecchio nei Sassi di Matera.

Nei tre giorni del festival tutte le mostre sono aperte dalle 9 alle 21.

Le mostre e tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

Gli appuntamenti della mattina, dalle 9,30 alle 13, si terranno in tre scuole dell’infanzia, all’Istituto Tecnico Commerciale Tommaso Loperfido – Adriano Olivetti e nei Licei Scientifico Dante Alighieri e Artistico Carlo Levi e sono riservati agli alunni delle scuole.

Organizzata e promossa da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, l’anteprima del Festival La Terra del pane è un progetto per Matera 2019, tema: Radici e Percorsi.

 

Per ulteriori informazioni e per scaricare la cartella stampa:

https://www.festivaldellaterra.it/

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento