Premio Altiero Spinelli: Premiati dalla Commissione Europea l’Aiccre Puglia MFE e altre associazioni che hanno partecipato. Intervista a Giuseppe Abati

di Clelia Conte

 

Intervista a Giuseppe Abati sul Premio Altiero Sinelli.

 

da sinistra: Giuseppe Abbati, segretario generale AICCRE PUGLIA, Simona Ciullo, segretaria regionale MFE PUGLIA, Giuseppe Moggia, vicepresidente AICCRE PUGLIA

L’AICCRE(http://www.aiccrepuglia.eu/)e l’MFE della Puglia (https://www.facebook.com/mfe.lecce) insieme ad alcune associazioni e testate giornalistiche, ha partecipato al Premio Altiero Spinelli. Ha elaborato una proposta con un nutrito elenco di attività da svolgere nel corso degli anni 2017- 2018.

Il progetto “PARLIAMO D’EUROPA” si poneva l’obiettivo di illustrare il Libro Bianco sul futuro dell’Europa del presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker (pubblicati su tutti i siti delle associazioni) http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-385_it.htm.

I 5 allegati e la lettera di intenti inviata al presidente del Parlamento europeo, AntonioTajani, un nutrito programma di attività nella quale tutte le associazioni coinvolte hanno collaborato. La proposta ha ottenuto il terzo premio che sarà consegnato il 20 giugno prossimo.

GIUSEPPE ABATI – (foto- Francesco Guida)

– Dott. Giuseppe Abati, segretario generale dell’AICCRE PUGLIA. Quali sono state le idee più interessanti di questolavoro?

 – L’idea vincente è stata quella di costituire una rete con le associazioni, che operano in Puglia, in Italia e in Europa, Non solo quelli che si occupano di europa ma anche coloro che hanno ritenuto giusto sollecitare la partecipazione dei cittadini ed in particolare leggere il Libro Bianco e rispondere ad un questionario.

 

– Di questa proposta mi fa un prospetto delle iniziative?

– Innazitutto convegni e incontri: al circolo Unione di Bari; alla Fiera del Levante; a Cisternino, in occasione del 3° incontro internazionale dei Borghi più belli; a Messina, al Forum per la Macroregione del Mediterraneo; ad Atene, al convegno internazionale dei GECT (Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale). Poi a Lecce, per il concerto del MAGGIO MUSICALE SALENTINO con la distribuzione di oltre 200 questionari e, il giorno dopo, in un “Caffè Europeo” del MFE, si è parlato del Libro Bianco.

Avremo ancora, una mostra fotografica innovativa: alcuni giovani, utilizzando nuove tecnologie, coinvolgeranno i loro coetanei in europa. Tutto ciò, al fine di ottenere le loro valutazioni sull’Europa ma anche con documenti, foto storiche o momenti importanti della vita europea. Si inizierà dal Manifesto di Ventotene fino ai nostri giorni.

Inoltre abbiamo realizzato diverse interviste da dove si evince la scarsa conoscenza dei giovani dell’importante ruolo che svolge l’Europa.

Infine alcune testate giornalistiche della rete hanno riportato: il Libro Bianco(http://www.aiccrepuglia.eu/premio-spinelli-questionario-per-gli-studenti/-4572.html) il questionario, e alcuni documenti per coinvolgere i giovani e farli sentire cittadini europei.

 

 – Dopo questo progetto cosa spera di fare ancora?

– Questo impegno continuerà anche nei prossimi mesi per far conoscere meglio l’Europa e le opportunità che mette a disposizione dei giovani e delle imprese; finora molti ritengono erroneamente che essa, non svolga bene la sua azione.

 

 – In particolare farete anche delle proposte?

– L’AICCRE PUGLIA, col MFE- PUGLIA e le altre associazioni, proporrà l’elezione diretta del Presidente della Commissione europea, una politica fiscale comune e ambasciate europee in tutto il mondo (non più 27 ambasciate per ogni capitale). Infine proporrà una sola squadra europea per partecipare alle Olimpiadi.

13 giugno 2018

Lascia un commento