Mediateca Regionale Pugliese: RICORDO DI IRENA SENDLER

OGGI ALLA MEDIATECA RAEGIONALE PUGLIESE L’EVENTO DEDICATO AL RICORDO DI IRENA SENDLER

Domani, martedì 22 maggio, alle ore 17, negli spazi della Mediateca regionale pugliese in via Zanardelli 30, l’associazione pugliese Italo-Polacca, in collaborazione con l’assessorato alle Culture del Comune di Bari, la Mediateca e l’istituto comprensivo “Massari-Galilei” di Bari, ricorderanno Irena Sendler, nata Irena Krzyżanowska (Varsavia, 15 febbraio 1910 – 12 maggio 2008), un’infermiera e assistente sociale polacca che collaborò con la Resistenza nella Polonia occupata durante la Seconda guerra mondiale. Divenne famosa per avere salvato, insieme con una ventina di altri membri della Resistenza, circa 2.500 bambini ebrei, facendoli uscire di nascosto dal ghetto di Varsavia, fornendo loro falsi documenti e trovando rifugio per loro in case al di fuori del ghetto.

Per commemorarla, in occasione del decennale della sua scomparsa, il Parlamento polacco ha dichiarato il 2018 l’anno di Irena Sendler.

La serata prevede la partecipazione di Roberto Giordano, attore e scrittore napoletano, autore del libro “Irena Sendler. La terza madre del ghetto di Varsavia”, l’esecuzione di alcuni brani musicali da parte degli alunni della “Massari-Galiei” e la proiezione del film “Il coraggio di Irena Sendler”(2009), diretto da John Kent Harrison, con Anna Paquin e Marcia Gay Harden. Interverranno: Aldo Patruno, direttore del dipartimento Turismo, Economia della cultura e Valorizzazione del territorio della Regione Puglia, Alba Decataldo, dirigente scolastico della “Massari-Galilei” di Bari, Mauro Paolo Bruno, dirigente della sezione Economia della cultura della Regione Puglia, Maurizio Sciarra, presidente della Fondazione Apulia Film Commission, Ennio Corvaglia ordinario di Storia Contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari, Aneta Banasik, vice presidente dell’associazione pugliese Italo-Polacca e Antonio Mercurio, presidente dell’associazione pugliese Italo-Polacca.

Ingresso libero sino ad esaurimento dei posti

 

Lascia un commento