Milano – Il Fuorisalone 2018: Pugliese e Archistart

RED come rosso sangue, rosso passione e cuore. RED come abbreviazione della parola “redesign“. Un Design che vede un cambio di paradigma: dalla produzione seriale industriale alla manifattura artigianale e quindi alla unicità dei prodotti realizzati con la testa e il cuore degli artigiani contemporanei.
Questo il concept alla base della mostra a cura di Primato Pugliese e Archistart per il Fuorisalone 2018, che sarà allestita in Via Spalato 11, all’Isola Design District.

Mettere il progetto al centro della propria esistenza e mettere il cuore al centro del progetto. Da questi ideali ha preso le mosse l’idea di organizzare una mostra che fosse un saggio di maestria creativa e di alta manifattura artigianale. Provare ad andare oltre il concetto di “handmade” (fatto a mano), superarlo e sostituirlo con l’espressione “heart-made” (fatto col cuore). Richard Sennett, afferma con molta chiarezza nel suo libro “L’uomo artigiano” che “la ricompensa emotiva per lo sforzo di raggiungere l’abilità richiesta è duplice: il lavoratore si sente ancorato nella realtà tangibile e può provare orgoglio per il lavoro svolto”.
Il cuore e le emozioni sono quindi il vero valore aggiunto alla base degli oggetti e sono anche il tema alla base del concept della mostra, nella quale si valorizzano le produzioni di sei diversi autori che esprimono diversi materiali e modi di “fare” Design contemporaneo (mosaici, cementine, maioliche, luminarie, sculture luminose in pietra e arredi in legno).

Sei realtà pugliesi che fanno dell’esclusività delle loro produzioni la loro cifra quotidiana e che tramite una continua sperimentazione sui materiali o sui linguaggi si distinguono nello scenario competitivo internazionale. Sei ambasciatori di quello che ci piace definire “heart-made in Italy”. L’allestimento scenografico della mostra vuole essere un viaggio attraverso i saperi manuali di queste aziende e della passione che quotidianamente si respira nei loro atelier-laboratori.

L’installazione principale della mostra è una grande parete dove i materiali si compongono e scompongono in un gioco anamorfico (un’immagine di un cuore distorto che acquista significato solo quando l’osservatore si dispone in una precisa posizione) che regala al visitatore una vista privilegiata e simbolica quando entra all’ interno dello spazio. Un gioco prospettico che distorce e amplia la percezione dello spazio evocando simbolicamente un nuovo orizzonte ed una nuova prospettiva per il design “hand-made”.
La mostra vede il sostegno del Distretto Produttivo Puglia Creativa e la partecipazione delle aziende: Alfieri Maioliche, La Pietra di Luca, Lithos Mosaico Italia, Marra Pavimenti, Parisi Design e Wood Pallet Design.

DAL 17 al 22 Aprile
“Zona K” in  Via Spalato, 11 Milano
Opening e Press Cocktail:
17 Aprile ore 18.00
14 aprile 2018

Lascia un commento