EMMA BONINO sarà a BARI per l’incontro “L’Europa più a Sud, + innovazione + Impresa + futuro”.

Emma Bonino domani 26 febbraio sarà a Bari per “L’Europa più a Sud, + innovazione + Impresa + futuro” in Fiera del Levante, Viale Volga. Per l’occasione, Leonardo Losavio leggerà “Il Manifesto di Ventotene” di Altiero Spinelli.

di Clelia Conte

La leader di PIU’ EUROPA, è una donna che sa il fatto suo, appartiene alla generazione della politica pura e non ha intenzione di mollare l’idea Spinelliana di Europa Unita. Lei punta su una nazione competitiva poiché nella situazione in cui siamo adesso i giovani pagano e pagheranno i gravi errori fatti da quelli più anziani che hanno avuto la possibilità di accumulare soldi invece per i ragazzi la povertà incalzerà sempre di più. Tutto ciò perché il debito pubblico è al suo massimo storico. La Bonino ha una grande esperienza in Europa. E’ stata un’ottimo Commissario Europeo.

Michele Marcelletti, sulla sinistra, con Marco Pannella

Michele Marcelletti, Candidato al Senato Puglia 1 plurinominale con la lista Bonino, si dice felicissimo di accogliere l’attesissima leader di Più Europa a Bari.

“Amatemi di meno,votatemi di più. Emma lo ripete spesso e tutti i sondaggi la danno tra i politici con più alto indice di gradimento e popolarità. La sua storia politica è parte della storia di questo paese. Le conquiste in temi di diritti civili portano il suo nome.” dichiara Marcelletti –“Portano il nome di Emma Bonino, di Marco Pannella e del metodo politico radicale, fatto di rivendicazioni non violente e di conquiste per un Paese più libero, libertario e liberista. Emma è la donna che con riconoscimenti trasversali, ha ricoperto ruoli di responsabilità governativi nazionali e comunitari apprezzati a livello internazionale. E’ la donna politica più considerata all’estero per competenze e visione. Ora la lista “Più Europa” si presenta alle elezioni politiche. Emma ci mette la faccia, ci mette la sua storia e la sua esperienza. E’ un’occasione unica, di speranza per la nostra politica,per i nostri giovani, per il nostro Paese, per un’idea di Europa Unita. Non sprechiamola. Contro gli slogan populistici e demagogici occorre valutare la ragionevolezza delle proposte politiche di un’Italia più forte in un’Europa più forte del programma di “Più Europa”. E dunque se l’aveste stimata e ammirata e magari anche amata…ora è il momento di votarla. Fallo per te, per i tuoi figli e per il futuro del nostro Paese”   

25 febbraio 2018

Lascia un commento