BARI- Tutti pazzi per Emma (Marrone). E’ giusto limitare il traffico?

 

di Romolo Ricapito
foto di Francesco Guida

Emma Marrone: è giusta una attenta e diffusa  limitazione del traffico attorno a una libreria all’interno della quale la popolare cantante presenta il suo nuovo disco?

Libreria Feltrinelli: in attesa di Emma Marrone

Misure di sicurezza, provvedimenti dell’amministrazione e anche  un certo caos (previsto)  in centro città a Bari.
Per fortuna non ho avuto la necessità di recarmi in quella zona nell’orario dell’arrivo di Emma.

Da una parte capisco l’entusiasmo dei fan, che appartengono a varie fasce d’età, ma perlopiù quella giovanile.
Ma non i giovanissimi: anche per Emma il tempo passa.
Penso che poi i cantanti famosi abbiano sostituito nelle librerie che vendono anche musica e dischi le presentazioni dei romanzi, che se non disertate sono però certamente in calo come pubblico.

Libreria Feltrinelli: FOLLA in attesa di Emma Marrone

Sembra dunque di essere ritornati in epoca beatlelsiana. Più che il disco in sé, che per avere accesso al firmacopie però deve essere preventivamente acquistato, interessa principalmente la presenza di un personaggio molto seguito che nonostante le tante apparizioni in tv e i concerti in giro per l’Italia vuole essere “vissuto” dal vivo.

Da un lato fa piacere  che in un mercato discografico immiserito ci sia ancora chi spopoli.
Dall’altro, tali  manifestazioni di tifo esagerato in questo tipo di contesti mi sembrano una forma di decadenza culturale. Non accetto poi limitazioni al traffico per cantanti che accedono a un negozio per un loro utile personale.
2 febbraio 2018

Lascia un commento