Natale in Germania: Non prendete quell’aereo per Francoforte!

  di Cinzia Santoro
Si parte per Francoforte il 23 dicembre con un’ora abbondante di ritardo, entusiasti di poter visitare il famoso mercatino di Natale e questa città tedesca !!! A parte il malore a bordo della mia vicina di posto, un’anziana signora cardiopatica stressata dal caldo tropicale dell’aeroporto di brindisi….i timer impostati a 28 ^ e i passeggeri lasciati in piedi al gate senza un filo d’aria …il viaggio scorre tra una pagina di un nuovo romanzo e un panino morbido al prosciutto.  Sbarchiamo e raggiungiamo il nostro hotel accogliente e confortevole. Si esce per la cena…cerchiamo un ristorantino tipico ?….ma è tutto chiuso….
Mercatini di Natale a Francoforte

In silenzioso pellegrinaggio mangiamo nell’unico ristorante aperto a conduzione turca ….ottimo!!!!
La vigilia la si trascorre in giro….
Una città vuota priva di anima, grigia nel cielo e sui volti da zombie dei suoi abitanti!
Mediocri e senza gloria ne infamia gli addobbi natalizi e le luci.
Non sorride nessuno
Solo diversi barboni sporchi, emaciati, indifferenti che vagano su marciapiedi luridi e pieni di bottiglie vuote di ogni tipo: birra vino spumante

Natale a Francoforte

Su una panchina imbrattata una bottiglia a metà di vodka
Pranzo di Natale: un panino ai cereali trafugato dal buffet goloso della nostra prima colazione nell’albergo.
Anche il 25 dicembre la città è in agonia;
Visitiamo lo zoo unico posto accessibile
Che tristezza anche nei bimbi pochi a onor del vero che sono a spasso con i genitori….sono tristi anche i pesci dell’acquario.

Natale a Francoforte

Voglio tornare a casa
Torniamo in aeroporto test antidroga alla mia valigia qualche domanda prima in tedesco ma io rispondo un italiano allora mi dicono che sembro una tedesca….noooooo voglio morire!!!
Io sono del sud Italia io rido io mangio io abbraccio io vivo! Ops una giovane tedesca rischia di soffocare….la soccorro!

Atterriamo a Brindisi c’è il sole.

30 dic. 2017

Lascia un commento