L’ex Presidente Usa Barack Obama: a Tina Turner preferisco Aretha Franklin. Ribatto: no, è meglio “Tina”

 

di Romolo Ricapito
Barack Obama

L’intervista del principe Harry d”Inghilterra Barack Obama fatta per il programma Today della Bbc, vecchia di mesi, è stata appena resa nota e ha provocato commenti sulla presunta ostilità dell’ex Presidente nei confronti di quello  attuale, Donald Trump.

Assieme ad argomenti seri, si sono affrontati anche dei temi futili.
Ad un certo punto, Harry ha chiesto a Obama: “Aretha Franklin o Tina Turner”?
La risposta è stata : “Aretha è la migliore”.
Vorrei controbattere: preferisco Tina Turner.
Forse noi europei siamo più legati alla Turner che alla Frankin, questione di gusti, anche musicali.
Aretha Franklin- grande voce americana

La Franklin è nell’opinione di molti osservatori una delle più grandi cantanti a livello mondiale ed è un’icona di chi vuole affacciarsi alla musica  come solista.

Tina Turner sfoggia le sue muscolose gambe

Ma è un’icona anche Tina Turner.

Angie Dikìckinson giovanissima
Non discutiamo di bellezza: è evidente come la Turner sia, fisicamente, più dotata tra le due e non  a caso è sempre stata definita la donna con le gambe più belle d’America,primato che divide forse con un’attrice: Angie Dickinson.
Sono più affezionato alla Turner sia per un fatto generazionale (è stata molto popolare tra i giovani dagli Ottanta in poi ) che di repertorio.
Rilanciata nella sua maturità proprio da supporter inglesi, grazie a canzoni come Let’s Stay Together, che l’hanno portata fuori da un periodo di anonimato, si è poi di nuovo riaffermata a breve  con piccoli gioielli come What’s Love Got To Do With It.
A differenza della Franklin, che in realtà è anche più giovane di lei (1942 Aretha, 1939 Tina) la Turner assieme a un aspetto però più giovanile della “rivale” non ha mai aderito alla disco music per risultare di moda, cosa che invece la sua collega ha fatto per recuperare consensi. 
Aretha Franklin agli esordi

In effetti Aretha dopo anni di consensi e vendite di dischi davvero smisurate, affrontò un declino commerciale  che affrontò dedicandosi a successi quasi assimilabili a canzonette, come un famoso singolo inciso con George Michael. Nel 2009 ha partecipato alla cerimonia di insediamento alla Casa Bianca di  Barack Obama: dunque l’ex Presidente le è devoto e non poteva dire di preferire al suo posto  la Turner.

Infine Tina Turner, ormai diventata cittadina svizzera nel 2013, rinunciando alla nazionalità statunitense, oltre a non avere mai abbandonato il R& B e  il rock, suoi generi di appartenenza per la disco music, appannaggio di cantanti iconiche come Donna Summer e  Gloria Gaynor, ha una carica sensuale naturale, il che in una cantante risulta apprezzabile, se ciò è abbinato in modo armonico al repertorio.
Questa carica sensuale ne ha fatto una specie di “tigre” sul palco.

Lascia un commento