Mostra tra abiti, pizzi e merletti su iniziativa dell’Associazione Castrum Martinae: “Il risveglio delle emozioni e dei ricordi”

martina-pizzi e merletti
Clelia Conte
I componenti del direttivo dell’Associazione culturale Castrum Martinae con la direttrice di Gazzetta dal Tacco, Clelia Conte

Clelia Conte-martina pizzi merlettidi Clelia Conte

foto a cura dell’Associazione Castrum Martinae

D’estate a Martina Franca, si sa, oltre che a respirare aria di Festival è ricca di iniziative culturali e intrattenimenti.

Al palazzo di città si presentano sempre mostre molto interessanti e così ne ho scoperta una molto interessante dal titolo “Il risveglio delle emozioni e dei ricordi”, racolta di abiti, pizzi e merletti dall’ottocento ad i primi decenni del novecento.  In effetti osservando queste meraviglie mi sono incuriosita ed ho voluto saperne di più chiedendo come avessero potuto recuperare tutto quel romantico materiale. Affascinata dall’iniziativa che richiama il passato attraverso le tradizioni dei corredi (indispensabili per potersi sposare), ho così voluto intervistare l’ideatrice della mostra, Maria Acquaviva e il Presidente dell’associazione culturale organizzatrice, Associazione Castrum Martinae, Aldo Narcisi.

Il risveglio delle emozioni e dei ricordi"Maria Acquaviva, com’è nata questa mostra?

L’idea di questa mostra nasce in una fredda sera invernale di due anni fa, guardando l’ album fotografico del matrimonio dei miei genitori. Un  particolare interesse hanno suscitato in me, i cambiamenti culturali,  di usi e costumi, che si sono succeduti negli ultimi 50 anni ed ho pensato di realizzarne una mostra. È nata così, con la collaborazione di tutti i soci, ” Il risveglio delle emozioni e dei ricordi”.

Quando è stata inaugurata?
La mostra è stata inaugurata il 15 luglio e sta riscuotendo un notevole successo. È esposta nel Palazzo Ducale di Martina Franca, presso le Sale D’Avalos e rimarrà aperta al pubblico fino al 10 agosto con ingresso libero.

 

Complimenti per il lavoro e l’iniziativa Presidente!… Mi parli dell’associazione?

MartinaL’Associazione culturale Castrum Martinae è apartitica, non ha scopo di lucro, ha come finalità la valorizzazione della memoria storica, culturale e popolare della città di Martina Franca e delle sue contrade, in particolare della “Valle d’Itria”, recuperando e salvaguardando l’identità della comunità martinese anche attraverso lo spirito collaborativo e partecipativo degli stessi abitanti, condividendone i propri ricordi, le proprie emozioni e gli aspetti visivi e concreti della sua cultura materiale, rispettando l’identità di ciascuna raccolta o collezione qualora fosse acquisita al patrimonio pubblico.  Quindi si occupa della realizzazione degli scopi prefissati e nell’intento di agire in favore di tutta la collettività.

Cosa si propone? 
l’Associazione si propone di promuovere e divulgare un “Archivio della Memoria Storica del Territorio”, realizzando ricerche, studi, manifestazioni, rappresentazioni teatrali, riproduzioni di audiovisivi multimediali, siti e profili web divulgativi, corsi, conferenze, visite guidate, escursioni, eventi eno-gastronomici o quant’altro si ritenga adatto a concretizzare gli scopi e le finalità culturali, anche in collaborazione con altre associazioni o enti ed organismi locali, pubblici e privati, italiani e stranieri.   
L’Associazione si propone, tra l’altro, di promuovere e/o partecipare a esposizioni, manifestazioni, animazioni, rievocazioni e studi di carattere storico-culturale. 

Associazione Castrum MartinaeQuali sono stati gli eventi svolti più rilevanti?
Nel corso degli anni, l’Associazione ha realizzato alcuni degli eventi prefissati, tra cui:
_Evento “il risveglio delle emozioni e dei ricordi” una mostra di abiti da sposa,porcellane e dote nuziali che va dai primi del ‘900 agli anni ’70, raccolta e rinvenute nelle cassapanche delle nostre nonne; unitamente a una proiezione in PowerPoint di vecchie fotografie che immortalavano i vari momenti dell’evento nuziale.

_Proiezione di un PowerPoint sulle origini storiche di Martina Franca e delle sue Torri; immagini che hanno destato molto interesse sia dai moltissimi forestieri che dagli stessi Martinesi i quali sconoscevano la storia e l’esistenza stessa di alcune torri. Il tutto eseguito all’interno del palazzo Martucci sito in corso Vittorio Emanuele, nei giorni 21/22 maggio 2016, nell’ambito dell’evento patrocinato dal comune di Martina Franca “Dimore Storiche”;

_Le Mostra Fotografica esposte presso il Palazzo Ducale negli anni 2015/2016/2017, “il soliloquio delle pietre” di Giuseppe Mazzaglia; “Portali di Martina Franca” di Mino Semeraro e “dalla valle al colle” in previsione dal 12 agosto 2017 di Gerardo Narcisi;

_Evento Musicale “Meet me halfway to dawn” una meteora di cultura musicale del jaaz internazionale a cura dell’artista Antonella Chionna eseguito presso il chiosco della chiesa della Madonna del Carmine in data 27/08/2015

_Evento Musicale eseguito nell’ambito della festa civile di Martina Franca “Martina Angioina”, dal trio “THE CURLY”. Momenti indimenticabile per la bella iniziativa musicale delle bravissime ragazze e socie della nostra associazione dove ci hanno fatto sognare con i fantastici brani delle più note colonne sonore cinematografiche tra cui anche quelle più memorabili del maestro Ennio Morricone; il tutto nella splendida cornice delle sale del palazzo Ducale, in data 12/08/2016;

_Eventi Natalizi dal titolo “Illumina il Natale”; giunto alla terza edizione con spettacolo di scenette e rappresentazioni teatrali, canti, poesie, balli popolari e per finire una tavolata di dolci tradizionali di Natale e l’immancabile “rosolio martinese”.

Ho pensato di fare cosa gradita agli occhi dei lettori pubblicando un pò di foto ma vi assicuro che dal vivo è tutta un’altra cosa.

dav

martina pizzi e merlettiMartina pizzi e merletti

Pubblicato il: 3 Ago, 2017 h. 02:54

 

Lascia un commento