Il viaggio audiovisivo del nuovo millennio Un festival in cinque serate, un volume di approfondimento, un percorso in realtà aumentata… e molto di più! Loop come il refrain di un brano che ti entra in testa e che non riesci dimenticare. Loop come la ripetizione seriale dei video in programmazione continua. Loop come il flusso senza soluzione di continuità di Vine. Loop come il campionamento digitale attorno a cui costruire una traccia dubstep. Loop come matrice primordiale di un frattale in perenne rigenerazione.


 

Nel segno della contaminazione e dello scambio fra le arti, tra musica, cinema e visual, torna per il terzo anno il Loop indivisual festival con la direzione artistica di Michele Casella, in programma al Cineporto di Bari in cinque appuntamenti tra il 18 aprile e il 23 maggio (ingresso gratuito; start h 21.00; info loopfestival.it).

loopfestival.it
Il viaggio audiovisivo del nuovo millennio Un festival in cinque serate, un volume di approfondimento, un percorso in realtà aumentata… e molto di più! Loop come il refrain di un brano che ti entra in testa e che non riesci dimenticare. Loop come la ripetizione seriale dei video in programmazione continua. Loop come il flusso senza soluzione di continuità di Vine. Loop come il campionamento digitale attorno a cui costruire una traccia dubstep. Loop come matrice primordiale di un frattale in perenne rigenerazione.


Un viaggio audiovisivo che esplora cinque esperienze sonore di fondamentale rilievo internazionale, quelle di Nick Cave, Mogwai, Chemical Brothers, David Lynch e della scena BAM, la Black American Music di New York. Attorno ad esse Loop coordina un approfondimento dinamico sui registi, le tecniche e gli immaginari sviluppati nella loro videografia, affiancando nomi di straordinario interesse come Spike Jonze, Michel Gondry, Jonathan Glazer, Sophie Muller, Mark Cousins, Brian Griffin, Iain Forsyth, Jane Pollar e molti altri.

Loop è un’iniziativa realizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission e Pool, nell’ambito del progetto Cineporti di Puglia, finanziata a valere su risorse della Regione Puglia e Unione Europea con fondi POR Puglia 2014-2020.

La serata inaugurale del 18 aprile sarà dunque focalizzata su Nick Cave, l’artista australiano che ha ridefinito il songwriting di un’intera generazione pubblicando assieme ai suoi Bad Seeds alcuni degli album più significativi della storia del rock. Il Loop Festival si focalizzerà non solo sui videoclip pubblicati dal cantautore, ma anche sulla sua carriera di attore e sceneggiatore per arrivare a One More Time With Feeling, il lungometraggio che racconta la nascita dell’ultimo disco di Cave. A narrare la sua evoluzione artistica ci sarà Alberto Campo, cronista e critico musicale, collaboratore de “la Repubblica” e del “Mucchio”.

Il programma prosegue il 2 maggio col focus sui Mogwai assieme al critico Luigi Abiusi (Filmcritica, Selezionatore presso Settimana Internazionale della Critica – Mostra di Venezia), il 9 maggiocoi Chemical Brothers assieme a Luca Pacilio (Vice Direttore de Gli Spietati, autore del volume “Il videoclip nell’era di YouTube”), il 16 maggio con un focus su BAM – Black American Music raccontato da Nicola Gaeta a partire dal suo libro “BAM, il jazz oggi a New York”. Il 23 maggio si chiude con il grande David Lynch, cineasta di altissima caratura che a Loop verrà raccontato daLuca Valtorta (Robinson, La Repubblica) attraverso le sue opere musicali e gli album pubblicati a suo nome.

——————————————————
PROGRAMMA
 
Immagine incorporata 1
18 aprile 2017 – ore 21:00
Focus on: NICK CAVE
Intervengono Alberto Campo (La Repubblica, Il Mucchio Selvaggio) e Michele Casella (Direttore artistico Loop)

Dal post-punk nei Birthday Party al rock cantautorale coi Bad Seeds: la storia dell’artista australiano attraverso musica, cinema e letteratura.

@Cineporto di Bari
INGRESSO GRATUITO

Immagine incorporata 2
2 maggio 2017 – ore 21:00
Focus on: MOGWAI
Intervengono Luigi Abiusi (Filmcritica) e Michele Casella (Direttore artistico Loop)

«Se le stelle avessero un suono, suonerebbero così». La band che ha fatto esplodere il post-rock britannico raccontata attraverso lo stretto rapporto fra suono e immagine.

@Cineporto di Bari
INGRESSO GRATUITO

Immagine incorporata 3
9 maggio 2017 – ore 21:00
Focus on: THE CHEMICAL BROTHERS
Intervengono Luca Pacilio (Gli Spietati) e Michele Casella (Direttore artistico Loop)
Il duo britannico che ha rivoluzionato la dancefloor in un percorso videografico che fonda la propria forza sull’inventiva e la psichedelia.

@Cineporto di Bari
INGRESSO GRATUITO

Immagine incorporata 4
16 maggio 2015 – ore 21:00
Focus on:

BAM – Black American Music
Intervengono Nicola Gaeta (Musica Jazz) e Michele Casella (Direttore artistico Loop)
BAM è la vera novità della musica nera di questi tempi, dove il suono contaminato dei locali di New York trova nuova forma attraverso una folgorante miscellanea di stili e linguaggi.

@Cineporto di Bari
INGRESSO GRATUITO

Immagine incorporata 5

23 maggio 2017 – ore 21:00
Focus on: DAVID LYNCH
Intervengono Luca Valtorta (La Repubblica) e Michele Casella (Direttore artistico Loop)
Il regista visionario di Mulholland Drive e Twin Peaks raccontato attraverso i suoi album, i suoi video e le collaborazioni con Moby, Christa Bell, Sparklehorse, Lykke Li e tanti altri.

@Cineporto di Bari
INGRESSO GRATUITO
 
——————————————————
 
Immagine incorporata 7
www.loopfestival.it

Il viaggio audiovisivo del nuovo millennio Un festival in cinque serate, un volume di approfondimento, un percorso in realtà aumentata… e molto di più! Loop come il refrain di un brano che ti entra in testa e che non riesci dimenticare. Loop come la ripetizione seriale dei video in programmazione continua. Loop come il flusso senza soluzione di continuità di Vine. Loop come il campionamento digitale attorno a cui costruire una traccia dubstep. Loop come matrice primordiale di un frattale in perenne rigenerazione.

Lascia un commento