Il ritorno di Nastassjia Kinski: la caduta di una stella a Ballando con le Stelle

Natassja Kinski e Simone Di Pasquale a Ballando con le stelle

di Romolo Ricapito

http://www.raiplay.it/video/2017/04/Laposesibizione-di-Nastassja-Kinski-ballerina-per-una-notte-b52eccfd-f838-4759-bda9-ac3844ea854c.html

Nastassja Kinski

L’esibizione di Nastassjia Kinski a Ballando con le stelle.

Era da tempo che l’attrice tedesca non si vedeva in giro.
Ricordata per splendidi ruoli al cinema che ha frequentato sin da giovanissima (“Così come sei”, 1978, “Paris, Texas”, 1984) la Kinski è apparsa esile, quasi umile, molto  goffa e ha ballato malissimo.
I giudizi esagerati si sono sprecati su internet, lodando la sua esibizione, ma è solo spam.
Lasciando perdere che poi la stessa attrice abbia partecipato l’anno scorso all’edizione tedesca del programma condotto in Italia da Milly  Carlucci, la sua presenza ripropone una vecchia questione: le attrici bellissime nella maturità (Nastassja ha 56 anni) come devono adeguarsi al passare degli anni, cosa devono interpretare e quali ruoli accettare?
E’ certo che la figlia dell’altrettanto celebre Klaus ha diradato da tempo le sue apparizioni al cinema, il che è fisiologico.
Natassja Kinski e Simone Di Pasquale a Ballando con le stelle
Natassja Kinski e Simone Di Pasquale a Ballando con le stelle
Le “bellissime” che invecchiano vengono sempre meno richieste sul set.
E’ una legge dello spettacolo, crudele quanto si vuole, ma sempre in auge.
Diverso sarebbe se la Kinski fosse un’attrice di teatro.
Questa forma d’arte conserva i propri idoli anche durante la vecchiaia.
Restano dunque per lei e le altre  solo sporadiche apparizioni televisive, si presume ben pagate?
Parrebbe di si ma per una star che ballò in un musical di F.F. Coppola e ha lavorato con Roman Polanski più che una soluzione per sopravvivere, quel brutto ballo  è sembrato  un’esecuzione.

Lascia un commento