Eleonora  Magnifico: “Devota”, splendido nuovo singolo di intrigante qualità.

La cantante e showgirl pugliese si avvale di un ottimo staff di musicisti e si ispira al vintage, rinnovandolo completamente.

Eleonora Magnifico-Devota
Eleonora Magnifico-Devota

di Romolo Ricapito

Sono grato alla cantante e showgirl Eleonora Magnifico per avere sdoganato dall’oblio qualche tempo fa un singolo del 1980 di una delle mie cantanti preferite, Amanda Lear, riproponendolo con sonorità attuali.
Tale singolo del 1980  “Ho Fatto l’Amore con me” porta la firma di Giuni Russo per la musica, mentre  Cristiano Malgioglio  ne scrisse il testo.

Amanda Lear-"Diamonds for Breakfast "
Amanda Lear-“Diamonds for Breakfast “

Ricordo che da ragazzino richiedevo al negozio di dischi “Diamonds for Breakfast “, il 33 giri di Amanda Lear che conteneva quel pezzo e il giorno che il disco arrivò fui contentissimo.

Trattasi di un bellissimo album di pop-rock che ottenne successo però soltanto in Svezia e Norvegia.
Mi è capitato poi di ammirare la Magnifico credo quasi tre anni fa a Rosa Marina, dove diede vita con altri  attori e ballerini  a  uno spettacolo che celebrava la tv in bianco e nero, valorizzando  programmi televisivi  come Milleluci, con Mina e Raffaella Carrà e che includeva il racconto di miti come  quello delle gemelle Alice ed Ellen Kessler.
Adesso negli  store digitali è stato distribuito il singolo “Devota“, che mi ha stupito per il testo a forti tinte unito a una musica con influenze etniche.
Eleonora Magnifico-Devota
Eleonora Magnifico-Devota

Subito la mente è andata per associazione d’idee ispirate dal contesto  ad alcune riuscite incisioni di Milva per “Milva e Dintorni”, album scritto e prodotto da Franco Battiato.

E’ probabile che Eleonora Magnifico abbia coltivato questi artisti, ma la sua canzone è completamente inedita ed originale  come “nuova proposta”.
Il testo  è una sorta di canto sofferto, quasi mistico, dedicato a  un “lui”
 nel quale è  sprigionata una sensualità carnale eppure mai volgare.
“Devota alla tua natura, devota come una mamma all’abito da sposa, devota come una puttana al suo protettore”.
In questi versi estrapolati da un più ricco contesto, è evidente il mix di sacro e profano e invitiamo i lettori ad ascoltare il brano e a scaricarlo.
Qualche notizia in più su Eleonora Magnifico che è un personaggio ancora abbastanza misterioso.
Di lei si sa che è pugliese ed è sostenuta dai colleghi di Repubblica Bari, direi meritatamente.
Devota è scritto  sempre da lei, testo e musica.
Questo evidenzia una maturità artistica già raggiunta.
E che dunque va valorizzata.
Altri crediti: il singolo è arrangiato da Beppe Stanco e mixato da Alessandro Marcantoni, che ha già lavorato con la divina  Patty Pravo, la grintosissima Loredana Bertè, la splendida Dolcenera e il talentuoso Marco Mengoni.
Inoltre, cosa altrettanto importante, il progetto  artistico si lega alla lotta contro la violenza di genere.
Eleonora Magnifico si batte anche contro i pregiudizi, le discriminazioni a tutti  livelli e l’omotransfobia.
Ancora: la canzone Devota si avvale del magico violino di Her, altra eccellenza musicale pugliese e dei suoni elettronici curati dall’altro musicista pugliese, Saver.
Speriamo che questo progetto discografico sia il preludio a un album, vista la qualità del singolo.

Lascia un commento