Per Ignazio Zullo fra Emiliano e Renzi non ci sarebbe alcuna differenza: “entrambi due carichi a chiacchiere”

Renzi ed Emiliano sottoscrivono il Patto per la Puglia
Riportiamo la dichiarazione del presidente del gruppo di Direzione Italia alle Regione Puglia, Ignazio Zullo

Ignazio Zullo
Ignazio Zullo

“Per noi un politico che si candida per essere il Presidente della Regione e attuare il programma elettorale presentato agli elettori per poi utilizzare la carica conferita dal voto popolare per il proprio carrierismo politico, resta un’immane questione morale ma tutto sommato Emiliano faccia tutte le scalate che vuole tanto in Puglia se c’è o non c’è non cambia nulla. Le chiacchiere vuote che avevamo continuiamo ad avere e l’assenza di fatti e di concretezza di cui ci ha deliziato permangono. Del resto è presidente della Regione da un anno e mezzo e stavamo meglio quando stavamo peggio.
Però, lo invitiamo solo a essere “onesto” e a non prendere in giro gli italiani, come ha fatto con i pugliesi durante la campagna elettorale alle regionali. Eviti di andare in giro per l’Italia a raccontare una Puglia nella quale ha sistemato tutto e da assumere come modello da emulare. Magari potessimo confermare le sue chiacchiere, ma sono i fatti che lo smentiscono. Una Sanità che brilla per aumenti di tassazione e di super-ticket e non per efficienza e qualità, un’Agricoltura lasciata morire in preda alla Xylella e ai ritardi di approvazione del PSR , una gestione del ciclo dei rifiuti finita nell’emergenza con i nostri rifiuti in viaggio in mezza Italia e i cittadini super tassati, con la crescita frenata dai ritardi nei bandi dei fondi comunitari.
Certo Emiliano é abile: ha saputo circondarsi di validi addetti stampa pagati con i soldi dei pugliesi, capaci di allestire palcoscenici mediatici fatti di un mare di chiacchiere in un bicchiere di concretezza.
Sarebbe auspicabile che come Emiliano a giusta ragione rinfaccia i fallimenti politici a Renzi, qualche osservatore attento e indipendente possa valutare i fallimenti di Emiliano, Presidente della Puglia.
Tra Emiliano e Renzi non c’è differenza: sono entrambi carichi a chiacchiere sulla pelle dei pugliesi o degli italiani, chiamati poi ad essere tassati per ripianare i danni che provocano in una crescente spirale che fa male alla politica e alla vita democratica delle istituzioni, poiché le chiacchiere di Renzi e di Emiliano istigano la gente che ormai non ne può più di chiacchiere non seguite da fatti, fino a scadere nella delusione, nell’antipolitica e nella diserzione dalla vita democratica delle istituzioni”.

 
 
 

Lascia un commento