BARI- In pubblicazione sul MEPA la gara per l’ideazione e la realizzazione del corteo storico di San Nicola, Maselli: “Valorizziamo la tradizione senza rinunciare alla testa tra le nuvole”

La ripartizione Culture rende noto che è in pubblicazione sul MePA (Mercato della Pubblica Amministrazione) mediante richiesta di offerta (RDO), la gara d’appalto per l’ideazione, la progettazione, la realizzazione, l’organizzazione, l’allestimento complessivo e la gestione integrata del Corteo storico di San Nicola – edizione 2017.

 

San Nicola di Bari

L’importo complessivo della gara, che si svolgerà con aggiudicazione a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ammonta a 120 mila eurocomprensivi di IVA. Il termine ultimo per la presentazione delle offerte scade alle ore 12 del 14 marzo prossimo.

Nello specifico, oggetto dell’appalto è l’ideazione e la realizzazione di un programma che comprende tre distinti eventi rievocativi, tra loro strettamente correlati a comporre un trittico di rappresentazioni il cui focus è il tradizionale corteo del 7 maggio.

Rievocazione dello sbarco e dei festeggiamenti

(6 maggio 2017, Molo Sant’Antonio o Molo San Nicola)

Attività di animazione nella città vecchia per ricordare lo sbarco dei marinai e ricreare l’atmosfera di festa che accompagnò la consegna delle ossa del Santo. Il corteo dei marinai, composto da attori e figuranti, partendo dal molo deve attraversare vicoli e corti del centro storico per ricordare agli abitanti della città vecchia lo svolgimento del Corteo nel giorno successivo.

Processione con il quadro del Santo

(7 maggio 2017, baia San Giorgio)

Una delegazione del corteo parteciperà all’imbarco della sacra icona nicolaiana nel porticciolo di San Giorgio per poi accogliere il quadro del Santo all’arrivo presso il molo di San Nicola da dove, attraverso i vicoli della città vecchia, condurrà l’icona fino a piazza Federico II di Svevia, punto di partenza del corteo. Tale prologo, che intende ricordare la sosta effettuata dai marinai lungo il viaggio di ritorno verso Bari, durante la quale le ossa del Santo furono riposte in una cassa di legno ricoperta di stoffe preziose, e il successivo sbarco con le reliquie nel porto di Bari alla presenza di una folla festosa, è funzionale a consentire l’esposizione dell’icona sacra per tutta la durata del corteo, affinché sia ben visibile agli spettatori ed offerta alla devozione dei fedeli.

Corteo Storico

(7 maggio 2017, vie della città)

La processione rievocativa prevede una scansione a tappe che dovrà essere dettagliata all’interno della proposta artistica/offerta tecnica. L’organizzazione della rievocazione e la scansione ritmica del corteo dovranno garantire suggestione e atmosfera per ricordare un avvenimento che ha trasformato la storia dell’intera città, celebrando gli aspetti che, grazie al Santo venuto dal mare, hanno costituito la trama identitaria della comunità barese e hanno rivelato i nessi culturali e religiosi con i devoti e i pellegrini di tutto il mondo.

Silvio Maselli

“Abbiamo predisposto una procedura di gara sulla scia dell’esperienza dello scorso anno – commenta l’assessore alle Culture Silvio Maselliche ci consentirà di selezionare il miglior progetto artistico per offrire ai baresi e alle migliaia di turisti che arriveranno a Bari il pi� suggestivo e coinvolgente corteo storico possibile. Abbiamo cercato di migliorare gli aspetti che nel passato si sono rivelati critici e di valorizzare invece gli elementi che il pubblico ha maggiormente apprezzato e da cui si è sentito coinvolto. Nelle prossime settimane, infatti, i nostri uffici lavoreranno alle procedure per affidare alla compagnia di danza aerea di Elisa Barucchieri il compito di tornare a stupire i baresi e accompagnare il corteo storico con uno nuovo spettacolo nello spettacolo. Così facendo, mondo terreno e mondo etereo torneranno protagonisti anche in questa edizione per incantare il pubblico di uno degli eventi più attesi dell’anno e, soprattutto, la manifestazione più amata dai baresi”.

Come richiesto dal capitolato, i soggetti partecipanti dovranno produrre anche un piano per la comunicazione integrata da allegare all’offerta tecnica che preveda l’ideazione, la realizzazione e la distribuzione di materiali di comunicazione (brochure, locandine, manifesti, totem) in lingua italiana e inglese.

Per i partecipanti è prevista anche la possibilità di ricorrere al finanziamento di parte delle attività o servizi oggetto di gara da parte di sponsor privati e/o pubblici ovvero rinvenire sponsorizzazioni destinate ad arricchire con iniziative aggiuntive o spettacoli specifici il Corteo Storico.

I concorrenti che intendono partecipare alla procedura, purché in possesso dei requisiti previsti dal disciplinare di gara, dovranno far pervenire l’offerta e i documenti richiesti esclusivamente attraverso la piattaforma MePA di CONSIP.

Gli operatori economici interessati che non siano ancora iscritti al MePA, dovranno registrarsi e abilitarsi per l’accesso alla piattaforma MePA di CONSIP attraverso il sito web www.acquistinretepa.it

Lascia un commento