Astinenza dal sesso: è giusto parlarne in televisione?

 

di Romolo Ricapito
All’Isola dei Famosi una “concorrente” diventata in breve tempo famosa come pornostar (anche  in ragione del  contrasto con la  precedente  militanza in un partito politico dall’ideologia rigorosa)  si è espressa durante la sua “nomination” di essere in crisi di astinenza sessuale (anche se le è stata attribuita una relazione all’interno dello stesso programma con un cantante).
Vladimir-Luxuria

A Vladimir Luxuria che da opinionista parlava di “carestia”, la giovane donna ha replicato dicendo : “trovatemi un uomo vero”.

Al di là della boutade, mi chiedo cosa  interessi ai telespettatori di  certi bisogni primari da soddisfare, tra i quali includo la sessualità, che per alcune persone riveste un ruolo predominante rispetto al resto.
Ci sta, ma non in diretta tv e nemmeno perché opponendosi a ciò si sia “moralisti”.
Trattasi di contenuti scadenti, di basso livello, propugnati o propagati da chi non ha nient’altro da proporre.
Osservando questa pornostar, senza il trucco visto altrove, cioè in altri programmi della televisione, ella mi è parsa una ragazza comunissima, di una bellezza abbastanza ordinaria.
Miracoli del make up e del “ruolo”?
Può darsi.
Ad ogni modo se queste sono le nuove stelle imposte dalla televisione, preferisco per una forma di savoir -faire maggiore, unita a un pizzico d’ironia e anche a dosi molto più pregnanti di originalità, l’antesignana delle pornostar, alias Ilona Staller.
Tutto sommato ha fatto epoca, mentre le “nuove” sono soltanto delle replicanti poco riuscite.

Lascia un commento