Cinema: incassi “squilibrati”. Perché cambiano a seconda dei giorni della settimana. Ficarra e Picone “re” del sabato sera, ma ..

di Romolo Ricapito

La classifica degli incassi nei cinema mostra una diversificazione di fasce di pubblico.
Giovedì scorso il film più visto è stato l’esordiente Split, un thriller che poi, il giorno seguente, è sceso al secondo  posto in favore del musical La la Land, candidato agli Oscar.
C’è da dire però che Split di Night  Shyamalan ha  maggiori  sale a disposizione, anche se di poco, rispetto alla pellicola diretta da Damien  Chazelle.
 Questo perché i  distributori e gli esercenti puntavano su questo titolo a metà tra horror e  scavo psicologico di uno psicopatico?
Ficarra-e-Picone-cinema. l'ora legale
Al cinema, Ficarra e Picone: “L’ora legale”, al cinema

Il film di  Ficarra e Picone, L’Ora Legale , che era stato scalzato dal primo posto, è ritornato a sorpresa sabato 28 gennaio in vetta al box office.

Mentre i cartoon come Sing, scesi nettamente in classifica anche al sabato  (dato relativo agli   scorsi week end)  sbaragliano tutti gli altri film le domeniche, ritornando in vetta nei   più visti.
Analizzando questi semplici dati mi sembra evidente che il pubblico che va al cinema in settimana privilegia novità e altri generi rispetto alle commedie.
Quello del sabato sera, più massificato, opta per i film “da ridere” o da evasione.
La domenica i genitori portano i bimbi al cinema, magari al pomeriggio: ecco spiegato il boom di pellicole come Sing e Oceania.
Un pubblico ondivago, dunque, in parte eterodiretto da battage pubblicitari, ma d’altro canto che  sceglie di andare al cinema per esigenze ben precise, in cima alle quali c’è lo svago, seguito dall’impegno a sperimentare, però  meno accentuato.

Lascia un commento