Sava(TA)- Una casetta per i libri. Il sindaco Dario Iaia sprona i suoi cittadini alla lettura

clelia1
Clelia Conte

di Clelia Conte

Dario Iaia

Oggi, aprendo la mia pagina di facebook, ho appreso una notizia dal sindaco di Sava(TA), Paese con grandi risorse agricole ed anche turistiche per il suo mare a pochi chilometri di distanza. Il primo cittadino, informava la sua gente di una iniziativa insolita.  Si tratta di una  una bellissima casetta del libro, posizionata nel parco “Piero Sassi”, in via Cugini Cinieri, dove si possono prendere o  lasciare liberamente dei libri per leggerli sul posto o portarli a casa per poi restituirli . “Era un’idea che avevo in testa da un p0′ “ ha scritto il sindaco, “Ringrazio i fratelli Osvaldo e Cosìmo Pichierri per averla realizzata.”… e poi ha aggiunto  “Insegnamo ai nostri figli la magia della lettura. Buona giornata a tutti!!!”. La cosa che mi ha colpito è la valanga di risposte positive e di ampio consenso dei cittadini. Speriamo che si metta in pratica questa buona volontà da parte loro.

Sava-casetta per libri nel parco Piero Sassi realizzata dai fratelli Osvaldo e Cosìmo Pichierri

Leggere fa bene ed aiuta a capire noi stessi ed anche gli altri. Ci mette in moto la mente perché riusciamo a fare cose migliori, a scorgere particolari utilissimi nella nostra vita. Quando si pensa ad un libro, non si deve immaginare un tomo grosso e impolverato con la scrittura fitta dove la fine non arriva mai. Ci sono libricini di 40/70 pagine che si possono leggere velocemente e piacevolmente nei parchi. Ci sono fumetti, romanzi di tutta le specie dove, se ci appassioniamo alla storia, non vediamo l’ora di arrivare alla fine; l’importante è leggere!  La lettura ci aiuta a prendere anche l’esperienza degli altri e farla propria e a capire la vita stessa. Ci rende più sensibili a problematiche sociali e ad arricchirci l’anima e perchè no, anche a renderci più astuti in questa civiltà attuale dove vige il motto latino “mors tua vita mea” !

Lascia un commento