Cantanti politicizzati? Il Volo: non canteremo per Trump. Jackie Evancho per ora una delle poche ad “immolarsi”.

Il Volo

di Romolo Ricapito

Quanto sono politicizzati i cantanti? In tv in una trasmissione di Marzullo si è parlato di Antonello

Il Volo
Il Volo

Venditti, da qualcuno definito cantautore attento alla politica.

Però difficilmente egli “politicizza” i versi delle sue canzoni.
Anche i tre tenori de il Volo si limitano (spesso) ad eseguire classici della canzone italiana, o napoletana.
Ma non per Donald Trump: hanno rifiutato di cantare per il nuovo Presidente, dichiarando che costui ha basato la sua ascesa politica sul populismo e atteggiamenti xenofobi e razzisti.
Anche le pulci hanno la tosse, commenterà qualcuno.
Dove per pulci si intende non un disvalore, ma, come in questo caso, giovani di 20 anni in apparenza pacifici e lontani dalle polemiche.
Secondo la mia personale opinione, il Volo sono eterodiretti.
Cioè per  me seguono il consiglio di qualche manager, che reputa il fatto di avvicinarsi a Trump dannoso per la loro carriera.
Non la pensa così la giovanissima Jackie Evancho, 16 anni, rivelatasi con un talent show e che ha accettato il mandato di esibirsi per il magnate-presidente.
Quotazioni in rialzo nella classifica di Billboard, ma anche insulti.
Jackie_Evancho,anni 16
Jackie Evancho

La ragazza, che ha una sorella transgender, ha detto di esserci abituata, proprio per il tipo di sessualità della germana .

Tornando a Il Volo, essi registrano il tutto esaurito negli Usa alla Radio City Music Hall, a marzo.
Alcuni americani non amano Trump, inutile dirlo,  ma molti di essi (o la maggior parte) abitano nelle grandi città.
Forse davvero Il Volo teme una caduta di popolarità.
Epperò essa potrebbe esserci lo stesso, per una eventuale reazione dei molti seguaci (ed elettori) del tycoon.
Il loro rifiuto potrebbe tutelarli, ma rivelarsi anche un boomerang.
A una azione, corrisponde sempre una contromossa.

Lascia un commento