La Vita in Diretta: conduzione in solitaria per Cristina Parodi che dovrebbe lasciare la trasmissione. Ma la cronaca nera sovrasta argomenti più leggeri

Cristina Parodi

di Romolo Ricapito

Cristina Parodi

La Vita In Diretta: ultimamente si parla spesso di questo programma in quanto la conduttrice Cristina Parodi avrebbe intenzione di cambiare collocazione e trasmissione.

Inoltre, c’è stata una curiosa staffetta tra i conduttori: Marco Liorni ha presentato  da solo (e non più co-condotto) il talk show nei giorni dopo il Natale  dopodiché è stato il turno della Parodi condurre in solitaria.
Al di là di queste innovazioni, o novità, ho notato che il rotocalco quotidiano anche dopo le feste ha assunto una sorta di veste sempre più improntata sulla cronaca nera: delitti, indagini, opinionisti e giallisti.
Da un caso si passa all’altro mentre lei, Parodi, imperturbabile, affronta le tematiche dei femminicidi oppure degli omicidi più misteriosi, o di quelli più dibattuti.
Insomma un programma che era nato per alternare la cronaca rosa a servizi sul quotidiano è sprofondato ancora, come in passato, in una sorta di obitorio per telespettatori morbosi.

O meglio, morbosi secondo l’accezione di certi programmisti.

Marco Liorni
Marco Liorni
Ma è pur vero che anche se tali  storture e degenerazioni non devono essere ignorate, esse non devono altrettanto e per forza  costituire il “piatto forte” delle casalinghe, che diciamola tutta, sono il pubblico più assiduo di questo genere di trasmissioni.
Prevedo al ritorno di Barbara D’Urso col suo Pomeriggio a Canale Cinque una trasmigrazione ulteriore che seguirà con maggiore attenzione  la nota anchor woman delle “faccette”, alle prese anche lei con delitti, ma soprattutto tanto gossip, che comunque in alternativa risulta più accessibile di troppo  sangue.

Lascia un commento