Incassi di Natale: bene il cartoon Oceania della Disney. Ma il mondo prega per Carrie Fisher: la sua storia d’amore “proibita” con Harrison Ford

di Romolo Ricapito

Gli incassi del 24 dicembre, vigilia di Natale, hanno segnato il trionfo di Oceania, il nuovo cartone animato della Disney.

Oceania Film,Disney
‘Oceania’ Film della Disney
Tale successo era previsto: nel 2013 Frozen, altro cartoon della ditta, si piazzò in testa al box office, facendo record di incassi non solo in Italia ma in tutto il mondo.
Rogue on, della serie Guerre Stellari, è sceso al secondo posto.
Ma secondo gli osservatori la saga miliardaria è stanca : sono lontani gli incassi appunto “stellari” dei precedenti capitoli, mentre  i fans sono in  apprensione per Carrie Fisher, la famosa prnicipessa Leila, che poco prima delle feste ha accusato un grave infarto in aereo, mentre era impegnata nel tour promozionale del suo più recente libro biografico.
Anche Harrison Ford, uno degli interpreti storici della saga, è molto preoccupato e ha augurato alla partner  una pronta guarigione.

Harrison Ford, Carrie Fisher e Mark Hamill in guerre stellari del '77
Harrison Ford, Carrie Fisher e Mark Hamill in una scena del film, Guerre Stellari
I due attori si amarono durante la realizzazione del primo Star Wars.
Ma il fatto è stato reso noto soltanto adesso, a quarant’anni di distanza, proprio dalla Fisher, nel volume The Princess Diarist, attualmente in promozione.

The Princess Diarist by Carrie Fisher
The Princess Diarist by Carrie Fisher
All’epoca della love story, Ford era sposato con la prima moglie,  Mary Marquardt, conosciuta all’Università e dalla quale divorziò nel 1979.
L’attore ha letto in anteprima il libro della Fisher, ma non ha commentato il contenuto.
Però adesso che la “principessa Leila” lotta tra la vita  e la morte, il suo affetto per lei, mai sepolto sotto la polvere del tempo, riaffiora.
In terapia intensiva all‘Ucla Medical Center, a Los Angeles   Carrie Fisher è al momento, per cause di forza maggiore, l’attrice più popolare del mondo.
E, in tema di malattia, riaffiora una vecchia storia, che la vide se non protagonista, coinvolta in prima persona : un amico di lunga data, gay e consulente di una campagna repubblicana, morì nel letto della casa dell’attrice per una combinazione di cocaina e antidolorifici nel 2005 .
Questo durante una festa che precedeva l’assegnazione degli Oscar.
L’uomo. R. Gregory Stevens, aveva 42 anni,.
Una curiosità infine: Carrie Fisher è di religione ebraica come il padre, il cantante Eddie Fisher, scomparso nel 2010 per le complicanze di un’operazione chirurgica.
Mentre Harrison Ford, agnostico, è ebreo per parte di madre e di origini irlandesi riguardo il padre, Christopher Ford, cattolico.
Tempo fa dichiarò: “come attore, mi sono sempre sentito ebreo. Come uomo, mi sento irlandese.

Lascia un commento