Erika Kamese, una ragazza acqua e sapone che si sa trasformare in una brava attrice

Erika Diamanti, ironicamente nelle vesti di Marilyn
Erika Kamese, ironicamente nelle vesti di Marilyn

 

clelia1
Clelia Conte

di Clelia Conte

Attrice per passione, Erika Kamese, si avvia verso il successo. Ha già avuto tante soddisfazioni ed esperienze nel campo del cinema e del teatro ma riserva delle sorprese.

Ho voluto approfondire la sua conoscenza poichè ho scoperto che è una ragazza davvero speciale. Le chiedo:
Erika Camese
Erika Kamese

Attrice per professione e romana di origine?

 -Attrice di professione e sicula di origine 
-Cosa ti ha spinto a lasciare la tua Sicilia?
Ho “lasciato” la mia città ma in realtà non l’ho mai lasciata, è sempre nel mio cuore e quando posso mi svincolo dal grigiume e dalla mediocre cucina romana (non me ne vogliano i romani, ma il sud è il sud) per recarmi in un posto caldo, dove si mangia e si vive divinamente, come la mia Sicilia. Mi sono trasferita qui per fare l’attrice dopo aver studiato al Teatro Biondo di Palermo.
-Attualmente quali sono i tuoi lavori teatrali?
– Debuttiamo dal 14 al 18 dicembre al Teatro dei Conciatori con la “Repubblica delle Marionette” di Gennaro Francione per la regia di Stefano Maria Palmitessa. È un teatro particolare, a cui mi sono avvicinata per la prima riguardo la commedia dell’arte e il meta Teatro. Con lo stesso spettacolo saremo in scena il 13 marzo al Teatro Golden, e dal 27 al 29 gennaio al Teatro Dafne di Ostia.

A febbraio sarò in scena con lo spettacolo “Un giorno all’improvviso”, di Salvatore Rivoli con un bel cast tra cui l’attore Philippe Boa.
Io sono Aurora, la protagonista femminile assistente socialemalleabile ma molto determinata. Saremo in scena al Teatro Porta Portese dal 23 al 26 febbraio.

Erika Diamanti Audrey Vs Marilyn
Erika Kamese e Chiara Alivernini in ‘Audrey Vs Marilyn’


 D
al dal 23 al 28 maggio sarò al Teatro Lo Spazio con Audrey Vs Marilyn scritto da me e da Chiara Alivernini, con Edoardo Siravo nel ruolo della voce di Dio, per la regia di Felicia Megna interpretando la diva diva più famosa di tutti i tempi: Marilyn Monroe.

– …e in passato?
-Di recente ho lavorato con Pupi Avati due volte in due film, Il ragazzo d’oro, e Un viaggio di cento anni, ero protagonista femminile nel film di Luigi Pastire ,Violent Shit, e nello spot Politics con il conduttore Gianluca Semprini, ricordando il personaggio del Ministro Boschi.

– Quali esperienze vorresti ancora fare nel campo dello spettacolo?
-Vorrei diventare una grande attrice baipassando anche l’Italia, credo che il futuro sia non solo il web ma anche l’estero.
-La bellezza aiuta o penalizza? 
– La bellezza dovrebbe essere un bel bigliettino da visita ma correlata da capacità e talento, però a volte lo ammetto, può anche penalizzare, tantissimo.
-Essere una donna  del sud fa la differenza?
-No non credo che faccia differenza essere una donna del sud, certo io amo i meridionali … beh, è ovvio c’è un’empatia maggiore, le persone sono più aperte, leali. Ma in fin dei conti vado d’accordo con tutti, tutto il mondo è paese.
-le tue ambizioni?
Attrice, e un giorno regista, di un film che ho scritto anni fa. Anche se ho aperto una società inglese di produzione cinematografica con due miei soci; la ZED Pictures Osarevolare nella quale sono diventata anche produttrice.
Il mio motto…osarevolare 
 -Come programmeresti una famiglia conciliandola col tuo lavoro?
– Non è facile conciliare la famiglia con questo lavoro, ma io credo che se si possiede la volontà per fare le cose si riesce in tutto… e poi la famiglia è la cosa più importante ed il valore dell’essenza della nostra vita.
– ti piacerebbe?
– Ci sono tanti progetti cinematografici, un programma televisivo, e un musical costoso ma di grande livello in calderone. Non posso rivelare nulla, forse solo una cosina.
Il musical si chiamerà Devils in Paradise, un progetto ambizioso, e per questo costoso e pregiato. Io sarò Magoa… ma chi è Magoa? conoscerete la magicita’ di questa storia solo quando verrete a vederlo in un luogo di rappresentanza altrettanto magico.

Lascia un commento