Matteo Renzi, è stato a Bari in Fiera del Levante per una manifestazione per il ‘Sì’ al referendum del comitato ‘Basta un sì’… Si ma perché “Sì”?

renzi,referendum per il si,bari

di Clelia Conte

foto di Francesco Guida

Incontro sul Sì al referendum costituzionale con Matteo Renzi che è stato accolto sul palco del sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro.Il premier ha detto nel suo intervento che:

-“…questo cambiamento dipende da voi, da noi. Ed è bellissimo, alla faccia di quelli che hanno tutto da ridire”. “Vincerà il No? – ha chiesto alla platea – Vorrà dire che gli italiani avranno deciso che va tutto bene come stiamo andando fino ad oggi”. “Vincerà il Sì? – ha concluso – Sarà una grande operazione di democrazia”.

“Abbiamo tante sfide innanzi a noi e l’Italia ha il compito di portare in Europa quel di più di valori che noi rappresentiamo. E dobbiamo rifiutare la cultura alla Matteo Salvini, che detesta l’Europa tutti i giorni tranne il 27 del mese quando deve riscuotere anche lui”.

Antonio Dercaro

“Quereleremo tutti quelli che dicono che abbiamo usato soldi delle istituzioni per inviare la lettera che il Pd sta indirizzando agli italiani per spiegare le ragioni del Sì al referendum costituzionale”. Lo ha detto stasera a Bari il premier, Matteo Renzi, sottolineando che “a un certo punto uno non ne può più”, e che le “lettere non sono pagate con i soldi degli italiani ma dai comitati…del Pd. La lettera,” ha avvertito infine Renzi, “arriverà a tutti gli italiani”.

“Un elettore di Grillo per votare No al referendum dovrebbe non guardare la scheda”.
Lo ha detto il premier Matteo Renzi parlando a Bari ad un incontro per il Sì, riferendosi al quesito referendario. “Nei prossimi 15 giorni – ha detto rivolgendosi ai sostenitori della riforma invitandoli a mobilitarsi – dobbiamo portare la scheda”.
“Dicono Renzi fugge, ma io ho chiesto di fare un incontro con Beppe Grillo ma non mi ha riposto. Oppure non ha letto la Costituzione, oppure non l’ha capita. O forse ha avuto una mail da Di Maio ma non l’ha aperta, oppure hanno trovato le firme false, non lo so”.

“In questa sfida non ci si può tirare indietro, non si può stare alla finestra, o si vota sì o si vota no. Conto molto sulla vostra energia e capacità perché l’Italia riparta. Se vuoi cambiare le cose vota, sono 15 giorni
meravigliosi da vivere con il sorriso sulle labbra”.  Ha detto a Bari il premier Renzi facendo appello ai sostenitori della riforma perché vadano porta a porta, a convincere le persone a votare.renzi,referendum per il si,bari

Lascia un commento