Mauro Vizzino vuole chiarezza all’ARPA sull’inquinamento di Mesagne e Latiano

Mesagne
a cura di Magda Lacasella
latiano
Un’immagine di Latiano

I cittadini di Puglia, andrebbero tutelati per quanto riguarda gli inquinamenti che spesso e volentieri vengono taciuti per proteggere qualcuno o per non allarmare la gente.

Mesagne e Latiano sono davvero più inquinate del rione Tamburi di Taranto? E’ l’interrogativo che il consigliere regionale

Mauro Vizzino
Mauro Vizzino

pone all’Agenzia Regionale per la prevenzione e la protezione dell’ambiente.“I risultati, contenuti in un rapporto già pubblicato – spiega Vizzino – mostrano in due comuni del brindisino, Mesagne e Latiano, la stima di alcuni inquinanti in concentrazione superiore alle aree industriali di Brindisi e Taranto. In particolare – sottolinea il consigliere regionale del Gruppo Civico “Emiliano Sindaco di Puglia” – viene giudicata critica la stima della concentrazione di benzo(a)pirene, sostanza classificata come cancerogena certa dall’Agenzia Internazionale di Ricerca sul cancro”.Per questo Vizzino ha inviato una lettera all’assessore regionale all’Ambiente Santorsola e ai direttori generale e scientifico dell’Arpa, Bruno e Blonda, per “sollecitare chiarimenti sulla attendibilità dello strumento modellistico utilizzato per la ricerca e in caso di conferma il consigliere regionale chiede se siano state effettuate o se non sia necessario effettuare campagne di misurazione dei livelli di benzo(a)pirene a Mesagne e Latiano”.

Inoltre, nella lettera Vizzino vuole sapere “quali misure siano state individuate o si debbano individuare per la protezione della salute pubblica” proponendo una “adeguata azione di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza su queste problematiche così vitali per la popolazione in una fase in cui la nostra regione sta vivendo drammaticamente il nesso tra inquinamento da impianti industriali e aumento della mortalità per malattie tumorali”.

 

Lascia un commento