TV: alla ricerca del seno (di Veronica Maya) perduto

di Romolo Ricapito

ContiIn un programma celebrativo-riassuntivo della trasmissione  I Migliori Anni, Carlo Conti introduceva alle 2 del pomeriggio dell’ultima domenica di agosto su Rai Uno  un video di Veronica Maya che imitava la Madonna prima maniera in “Material Girl”.

Tale esibizione è passata alla storia per l’improvviso abbassamento del bustino della Maya, che fece vedere chiaramente il seno della conduttrice.
Nella “celebrazione” della situazione è stato garantito che essa non fu “concordata”, ma casuale.
Certo, l’attimo fuggente del seno al naturale avrebbe, si dice, causato alla popolare conduttrice il “licenziamento” dallo Zecchino d’Oro, del quale fu la star per anni.

Veronica Maya
Veronica Maya
Della “commemorazione” del seno perduto, per dirla “alla Proust”, mi ha impressionato dunque il seno in libertà di Veronica Maya coperto da una schermatura che lasciava soltanto immaginare il resto.
Questa pruderie, forse giustificata in parte dell’orario pomeridiano, ha prodotto secondo me più morbosità del “video” originale.
In fondo si tratta ormai di un classico della tv, un cult-video. Di seni nudi non è mai morto nessuno. Gli adolescenti attuali al mare da bambini ne hanno visti tantissimi (di seni..al vento)   e sono cresciuti benissimo
Affidare il seno originario alla “schermatura protettiva” mi è parso oltre che inutile, ipocrita.

A questo punto, pruderie per pruderie, il video del misfatto non andava riproposto.

Lascia un commento