Dopo i 50 le donne troppo ben truccate e ingioiellate paiono dei travestiti?

di Romolo Ricapito

 

cinquantenniFesta di metà agosto in spiaggia, a mezzanotte. Tre donne sui 50, bene abbigliate con caftani, gioielli  e largamente  truccate, sotto un ombrellone bianco alla luce delle fiaccole durante una festa chic, commentavano quanto segue.

“Ma perchè a una certa età se ci vestiamo un po’ con cura  e ci riempiamo di orpelli siamo così simili a dei travestiti?” è sbottata all’improvviso quella che sembrava la meglio vestita”.

Le rispondeva un’altra: “abbronzate e un po’ paonazze son le ragazze che prendono il sole, cantava Mina. In effetti noi con questi mascheroni  sulla faccia sembriamo delle drag queen. Ma in fondo ci curiamo, siamo originali.”

La terza rimbeccava: “se ci lasciassimo andare i nostri mariti ci abbandonerebbero con la prima giovane segretaria. Così almeno, ci tradiscono ma, vedendo che ci curiamo, restano con noi. E poi , citando un pezzo della Vanoni, “costano le donne costano”.

Dovevano essere appassionate di musica leggera le tre signore, forse meno di libri. In poco tempo menzionavano due stelle della musica  leggera.

La conversazione così terminava: “ma cosa ci trovano gli uomini nei travestiti? Anche un noto politico ci andava, poi ha perso la poltrona ma adesso fa il corrispondente di guerra al tg”.

Una delle signore, più ardita, concludeva: “almeno con  i travestiti i nostri mariti non ci andranno mai. Ci siamo già noi con le nostre toilettes cariche, come alberi di Natale, in agosto.” La conversazione si concludeva con un’agghiacciante risata.

Lascia un commento