Il Presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo ricorda Guglielmo Minervini con sincera commozione “il politico lungimirante”

morto Minervini
 Il presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo, ricorda in Consiglio con sincera commozione, Guglielmo Minervini, come il politico lungimirante, il compagno di partito, l’amico indimenticabile, esprimendo a titolo sentitamente personale e a nome dell’intera Assemblea, partecipazione e vicinanza alla famiglia, per la dolorosa scomparsa dell’attuale capogruppo di Noi a Sinistra in Consiglio regionale.
“Condivido con quanti hanno conosciuto Guglielmo un senso di vuoto e di che non sarà facile comare. Abbiamo perduto tutti una presenza amica, un contributo politico ogni volta chiaro e puntuale, spesso determinante. Era un uomo sereno, discreto, dal sorriso aperto, un compagno di partito e un amico indimenticabile. La sua capacità di guardare lontano, i progetti che ha realizzato e fatto realizzare, il futuro che ha contribuito ad offrire a tanti giovani resteranno a ricordarlo per sempre”.
Guglielmo Minervini era nato Nato a Molfetta il 22 gennaio del 1961. Docente di informatica nelle superiori è stato direttore editoriale della casa editrice la Meridiana. Esponente del cattolicesimo democratico, pacifista, progressista, sindaco della sua città dal 1994 al 2000, era entrato in Consiglio regionale nel 2005, eletto nella lista della Margherita della circoscrizione di Bari e confermato nella nona legislatura nel Partito Democratico, di cui è stato uno dei fondatori. Alle Regionali del 2015 è stato confermato, nella lista Noi a Sinistra per la Puglia.
Nel corso degli undici anni in Regione è stato assessore ai trasporti e prima al personale, trasparenza, politiche giovanili e sport nelle Giunte Vendola. Era attualmente presidente del gruppo consiliare Noi a sinistra per la Puglia. 

Lascia un commento