TRAGEDIA FERROVIARIA TRA RUVO DI PUGLIA E CORATO: POTEVA ESSERE EVITATA

 

SCONTRO

di Clelia Conte

Un binario. Per un solo binario ( che trasporta centinaia di viaggiatori al giorno), hanno perso la vita 14 persone (aggiornato al momento in cui scriviamo, ndr). La Puglia in prima pagina stavolta per uno scontro tra due treni. Una tragedia che poteva essere evitata. Errore umano, si dice, ma fino a che punto? Possibile che sia normale che in una tratta come questa sia previsto – e sufficiente –  un solo binario? Sì, finora non era mai accaduto, ma  bisogna aspettare la tragedia per muoversi? Deve esserci sempre un morto innocente, che faccia cambiare qualcosa?

Il sindaco metropolitano Antonio Decaro, appresa la notizia, ha abbandonato immediatamente i lavori del consiglio nazionale dell’ANCI, in cui era impegnato, per recarsi sul posto dello scontro. “Con il cuore vicino alle famiglie delle vittime – ha detto De Caro – e prego  perché l’orrendo bilancio si fermi”. De Caro è in viaggio da Roma per la Puglia. Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi sarà sul luogo in serata e ha promesso: “Faremo chiarezza”.  Sarà una passerella di politici, ma chi darà giustizia alle vittime e alle loro famiglie?

VIGILI DEL FUOCO

Lascia un commento