Bari: ll ritorno di Romolo Chiancone con “S..Fascination”

cover-sfascination-Romolo Chiancone
di Romolo Ricapito
Romolo Chiancone - Locandina
Romolo Chiancone – Locandina

Presentato presso il Dolceamaro-Caffè d’Arte di  Bari il terzo romanzo dello  scrittore Romolo Chiancone dal titolo S..Fascination .

La storia di una bella e matura bancaria che perde la testa per un seduttore alla David Gandy (modello di Dolce e Gabbana)
Chiancone vive a Padova ma ha vissuto ed è nato a Canosa di Puglia fino all’età di 25.
A introdurre lo scrittore la professoressa Imma Barbarossa  con la quale Romolo Chiancone si diplomò nel 1965.
La prof. Barbarossa ha specificato di non avere  letto i primi due romanzi dell'”ex alunno”, ma si è ripromessa di farlo quanto prima.
Di “S…Fascination” l’insegnante ha apprezzato il fatto che sia stato scritto in un corretto italiano . Ciò sarebbe una prassi purtroppo non comune secondo la Barbarossa, in quanto  sia per vezzo o semplice disaffezione, ”  molti  scrittori forse   perché deprivati di buoni studi scrivono ormai in maniera  alquanto sciatta“.
Lo stesso Chiancone ha ammesso  di leggere con maggior piacere gli autori  nati prima del 1970, trovando i “giovani” poco appassionanti.
La Barbarossa inoltre ha lamentato di come alcuni giornalisti della carta stampata e della televisione offendano la cultura, ad esempio leggendo parole latine con la pronuncia inglese.
Infine per l’insegnante “è una deriva” il trovare tante versioni tradotte dal latino all’ italiano sul web, perché in questo modo non ci si sforza con l’esercizio.
Del romanzo di Chiancone la Barbarossa ha detto di avere apprezzato un elemento riscontrato in nomi come Svevo, Joyce e Mann, ovvero “la tecnica del doppio“.
Ciò si attua con lo sdoppiamento della protagonista, Cristina Bozzolato, che si racconta. Ciò avviene con un diverso carattere tipografico (il corsivo).
In pratica in “S…Fascination” coesistono autonarrazione e narrazione.
Il doppio del narratore è costituito da un terapeuta. L’elemento sociologico è  rappresentato  dalla protagonista, impiegata di banca.
Cristina è l’espressione dei lavoratori alle prese con la trasformazione degli istituti di credito da “piccole banche per risparmiatori a  catene dal  puro e preponderante  elemento finanziario”.
Il cambiamento epocale viene accolto da Cristina con successo.
L’impiegata non è più giovanissima, ma risulta ancora piacente e in vacanza nella penisola sorrentina incontra un giovane bellimbusto.
Tale uomo è stato paragonato dalla Barbarossa  al  noto modello di Dolce e Gabbana  David Gandy, interprete di un popolare  spot  “vestito” in mutande da mare bianche   mentre  si stende su Bianca Balti al largo di Capri .
Tornando a Cristina, ella rimane affascinata dal suo gaglioffo, scoprendo una realtà  squallida.
Barbarossa, ancora, ha parlato dell’elemento “fascinazione” presente nel romanzo di Chiancone .
Trattasi di un’ antica tecnica sviluppata nel Medioevo Cristiano ; citato anche il Canto  X dell’Inferno di  Dante ambientato nella città di Dite. In tale luogo è presente la Gorgone (Medusa) che trasforma in pietra chi la fissa.
Il finale nel romanzo dell’autore rimane aperto.Trattasi di una scelta stilistica di questo scrittore,  presente anche nei precedenti Penne di PavoneLacrime di San Lorenzo.
Romolo Chiancone ha detto di avere ereditato il vizio della lettura dalla sua famiglia. La prof Barbarossa gli consigliò più di 50 anni fa “Lessico Famigliare” di Natalia Ginzburg, romanzo che gli è rimasto nel cuore, tanto da farne una citazione involontaria in “Penne di Pavone”.
Riguardo l’ambientazione in banca di “S..Fascination”, Chiancone ha spiegato di essere andato a ripescare ciò che ha vissuto. Bancario per 30 anni, ha ritenuto che quello che attualmente scrive e produce  dovesse  risultare verosimile.
“Ho voluto illustrare gli aspetti del cambiamento nelle banche nei primi anni ’90- ha spiegato- perché i bancari furono i primi  esodati.”
Romolo Chiancone ha anche chiarito che la fascinazione pesca nella sua cultura, che è comprensiva  del    Teatro d’ Opera.
Il romanzo ha un taglio psicologico e musicale, in quanto la musica ha in esso  un ruolo preponderante, vedi il valzer Fascination  presente anche in un film del 1957 di Billy Wilder, “Arianna”,  con Gary Cooper.
L’autore si è poi divertito a elencare una serie di film   ispiratori del suo nuovo romanzo, che sono  ad esempio Attrazione Fatale, The Blues Brothers,Benvenuti al Sud, Prendimi l’anima, Delitto Perfetto e Gli Uccelli, Mio Dio Come Sono Caduta in Basso con una giovane Laura Antonelli.
I riferimenti musicali colgono il meglio di Paolo Conte ,che Romolo Chiancone adora, ma anche di Pino Daniele, Domenico Modugno, Sergio Cammariere, Peppino Di Capri, Tito Schipa e Sergio Endrigo.
L’idea di buttarsi nella scrittura Chiancone la mutuò  dalla lettura di “Ragionevoli Dubbi” di Gianrico Carofiglio, letto in una sola notte . Chiancone apprezza anche Andrea Camilleri, Alessandro Manzoni, Ugo Foscolo ed Eduardo De Filippo.

Lascia un commento